MARTINSICURO – L’approvazione del bilancio consuntivo, avvenuta lo scorso 4 giugno in consiglio comunale, offre lo spunto per un attacco del locale Pd all’attuale giunta Camaioni.

“Nello scorso consiglio comunale del 4 giugno – si legge in una nota a firma dei democratici – si è portato a conclusione l’esercizio finanziario 2014. Il rendiconto, contenente il parere dei revisori dei conti. Questo atto ovviamente è stato votato favorevole dalla sola maggioranza di Città attiva. Nulla da dire sul piano contabile visto che è stato rispettato il Patto di Stabilità anche nell’anno 2014.

Dal punto di vista politico amministrativo questo atto chiude però tre anni di amministrazione Camaioni, con un bilancio decisamente negativo.
I camaleonti di città attiva nel 2008 chiedevano al sindaco Di Salvatore di impegnarsi per il ponte ciclopedonale tra Marche e Abruzzo, e in tre anni di governo della città non hanno impegnato un euro per quest’opera. Anzi dovremmo anche iniziare a preoccuparci per lo stato di salute del ponte di legno tra Alba Adriatica e Martinsicuro, che necessita ormai un importante intervento di manutenzione.

Hanno usato i soldi per la sala polivalente in Piazza Cavour per fare tanti piccoli interventi che altri Comuni hanno portato avanti con risorse sovracomunali.
Hanno votato la demolizione totale dell’ex Cinema Ambra, con un impegno di spesa pari a 305.000 euro.

Per il secondo anno Martinsicuro non vede sventolare la Bandiera blu della FEE. Il Sindaco era convinto di prenderla a Pois. Si è stravolta la viabilità del lungomare riducendo l’area pedonale estiva. Si è fatto un Nuovo Piano Demaniale Comunale per eliminare gli ombreggi convenzionati dati con la ”leggina regionale” e ora con delibera di Giunta si torna ad assegnare la Spiaggia con questo tipo di soluzione. Si è ridotto la spiaggia libera, e si andrà a delimitare sensibilmente l’area del Biotopo Costiero.

Avevamo paura di vedere un nuovo Piano Regolatore teso ad un consumo di suolo sensibile, ma siamo ormai certi che questo importante strumento urbanistico non sarà portato a termine da questa amministrazione. In ogni caso nelle linee guida c’è tutto ed il contrario di tutto. Come sempre mai una scelta precisa, mai una direzione tracciata.
Senza poi contare il Torrione di Carlo V chiuso ormai da anni, la stazione ferroviaria che non ha mai funzionato diventando oggi triste spettacolo di abbandono.
Infine anni e anni di proclami sulla sicurezza, passati anche attraverso la richiesta dell’esercito per le strade di Martinsicuro, e oggi ci vediamo privati anche del posto di polizia estivo. Dovendo valutare questo tipo di Bilancio, che va ben oltre i numeri, il nostro parere non può che essere negativo.

Ma a dimostrazione che il partito democratico non ha mai avuto interesse a fare opposizione fine a se stessa, o per immagine, come qualche volta i solerti amministratori hanno avuto anche il “buon gusto” di sottolineare, a conclusione dello scorso consiglio sono state approvate le due mozioni presentate dal nostro gruppo consiliare, frutto di un impegno civico costante del Circolo di Martinsicuro.
La prima tesa alla creazione Elenco Professionisti “Under 35” e all’Attivazione di Procedure di Affidamento Congiunto Esperto – Giovane per favorire i giovani professionisti nelle procedure di affidamento degli appalti pubblici affinchè, affiancando il vincitore della gara, possano acquisire quegli elementi necessari per poter poi partecipare autonomamente alle gare (esperienza-struttura-fatturato). Si favorisce in questo modo un ampliamento dei professionisti con i requisiti per partecipare agli appalti.
La seconda mozione prevedeva l’adesione ad un protocollo del Ministero della Salute e del Centro Regionale Trapianti per permettere ai cittadini, all’atto del rinnovo o rilascio delle carte d’identità, di dichiarare la propria volontà (o diniego) a donare i propri organi. La dichiarazione ha valore legale, viene trasmessa in tempo reale sul Sistema Informativo Trapianti e prevale su ogni volontà dei famigliari poichè espressa dal soggetto interessato.
Inoltre è prevista la formazione gratuita del personale dell’anagrafe da parte del Centro Regionale Trapianti per utilizzare il portale del sistema informativo. La campagna informativa con brochure e volantini è totalmente a spese del centro regionale trapianti e quindi tutto a costo zero per l’Ente. Ci è sembrata una proposta di alto valore sociale, di civiltà e progresso, ampiamente condivisa con tutto il consiglio. Siamo convinti che governare significhi trovare risposte.
Noi nel nostro piccolo, pur dall’opposizione, stiamo cercando di lasciare qualcosa per il nostro paese”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 158 volte, 1 oggi)