ANCONA – Sono state circa 100 mila (99.423) le donazioni di sangue e plasma ad opera dei volontari delle Avis delle Marche nel 2014. Il dato emerge dal consuntivo 2014 all’attività dell’Associazione volontari italiani sangue (Avis) regionale Marche che sarà presentato alla 45esima assemblea regionale dell’associazione, in programma sabato 18 aprile all’Hotel Federico II di Jesi.

Nel corso del 2014 sono state 72.138 le donazioni di sangue intero effettuate nelle Marche, 23.760 quelle di plasmaferesi produttiva e 3.525 quelle di altro tipo, per un totale di 99.423 donazioni, in calo (-2,1%) rispetto alle 101.461 del 2013. I donatori soci delle 137 Avis comunali delle Marche al 31 dicembre 2014 risultavano 53.761, in lieve crescita (+0,3%) rispetto ai 53.617 donatori iscritti nel 2013. Sono state circa due le donazioni effettuate da ciascun socio Avis Marche nel 2014.

“I dati del 2014, con le circa 100 mila donazioni effettuate, confermano la bontà del lavoro svolto delle associazioni comunali e provinciali delle Marche – commenta Massimo Lauri, presidente di Avis Marche – La crescita del numero dei donatori è la dimostrazione che l’Avis viene vista come un’associazione al servizio dei cittadini. La nostra regione si è confermata anche nel 2014 completamente autosufficiente per il fabbisogno di sangue ed emoderivati, un risultato di eccellenza che ci rende particolarmente orgogliosi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)