ACQUAVIVA PICENA – 772 mila euro sono i danni causati dal maltempo del 4 marzo scorso rendicontati alla Regione Marche dal Comune di Acquaviva Picena. Purtroppo le conseguenze delle ingenti piogge stanno peggiorando di giorno in giorno. I primi interventi di monitoraggio e rimozione sono stati effettuati nella notte del 4 marzo dagli operai comunali e dalla protezione civile, coadiuvati e coordinati dall’assessore Bartolomei, dal sindaco Rosetti, dal vice Balletta e dal consigliere comunale e dell’Unione dei Comuni Piceni, Renato Cameli.

Numerose le zone del Comune interessate da frane, smottamenti e caduta di alberi. In buona sostanza tutto il territorio, da est a ovest, da nord a sud, centro storico compreso: le situazioni più gravi in via boreale dove il tratto stradale da via paterno a via colombo è stato interrotto a causa di frane in successione che hanno costretto l’amministrazione a ricorrere a ditte esterne e tecnici per la rimozione e la messa in sicurezza del tratto stesso. La chiusura di via Boreale purtroppo ha comportato notevoli disagi alla popolazione, in particolare dei ragazzi che la mattina per recarsi agli istituti superiori  utilizzano i mezzi pubblici che a causa della difficoltà di manovra hanno dovuto sopprimere alcune fermate. Medesimo intervento affidato a tecnici e ditte esterne per una delle traverse di valle apparignano, dove oltre un chilometro di strada comunale di accesso ad alcune abitazioni è impercorribile a causa del cedimento del fondo stradale e smottamenti in più punti e per il quale si provvederà nei prossimi giorni ai lavori per il ripristino del transito. In via Padre Francesco Angellotti, una situazione preesistente, peraltro in prossimità di abitazioni, è ulteriormente peggiorata costringendo anche in questo caso alla chiusura anticipata del tratto della circonvallazione sud e all’intervento anticipato della ditta appaltatrice per la presa in carico del cantiere approvato per per un importo lavori pari a 91.354,32 euro.

Anche in Contrada Sant’Angelo purtroppo, sono molti i punti critici e i danni rilevati, a partire dalla zona alta di strada comunale cerquaferrata con due nuovi cedimenti della scarpata a valle e di conseguenza del bordo stradale; scendendo a valle verso l’Albula purtroppo nuovi movimenti del terreno hanno provocato danni in un tratto sul quale alcuni interventi di manutenzione erano terminati alcuni giorni prima dell’ondata di maltempo. La stessa ondata di maltempo che ha aggravato la situazione di per se già gravissima in zona torrente albula. In strada molini  Sant’Angelo, oltre che per il cedimento a monte di un piccolo tratto per il quale l’Amministrazione sta ultimando i lavori di studio, il torrente rischia seriamente di isolare numerose famiglie a causa dell’erosione del torrente stesso che dal 4 marzo scorso ha portato via altri centimetri di strada. Il rischio è molto alto ma, grazie alle segnalazioni dell’amministrazione, all’interessamento dell’U.T. del Comune di San Benedetto e del Tecnico dei lavori per il Progetto di riqualificazione del torrente Albula, a breve saranno discusse nuove varianti al progetto al fine di contrastare alcuni fenomeni di erosione degli argini del torrente che rischiano di compromettere seriamente la viabilità e la sicurezza stradale; oltre che minacciare il normale svolgimento dell’attività lavorativa, questo il grido di aiuto di alcune Aziende site in via Copernico della zona industriale di Acquaviva Picena.

Tornando alla zona denominata “boreale”, l’amministrazione sostenuta dal Consigliere Regionale uscente Sandro Donati,  ha provveduto a sollecitare la Regione Marche per il finanziamento del progetto riguardante appunto il versante nord,  Codice Rendis AP011A/10  400 mila euro, inserita nella tabella degli interventi da effettuare con DGR 410/2014 e attualmente in cima alla graduatoria degli interventi da finanziare.

E’ stata inoltre effettuata proprio in questi giorni successivi al maltempo, la presa in carico del cantiere per i lavori approvati con Delibere di Giunta Comunale n°10 del 30-10-2015 e n°18 del 20-02-2105, rispettivamente relativi agli interventi necessari per terminare il progetto del Centro socio-culturare ricreativo sottostante il Belvedere Rosa Piattelli, il montaggio di un montascale per l’abbattimento di barriere architettoniche per complessivi 24.752,10 euro e ulteriori lavori di adeguamento e migliorie per complessivi  36.600 euro, per un totale di 61.352,10 euro.

Sono in corso i lavori di potatura interrotti durante i giorni di maltempo. Già effettuati interventi nel parco dell’asilo comunale, in via mazzini, via garibaldi, zona fontemercato, in centro storico, in via de angelis, via abbadetta, via assalti e tutti gli altri interventi previsti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 926 volte, 1 oggi)