SAN BENEDETTO DEL TRONTO  – “Basta col vittimismo e con la caccia al colpevole: il campionato è ancora lungo”: questo il succo della lettera scritta dai presidenti della Samb Gianni Moneti e Manolo Bucci con la quale esortano i tifosi rossoblu ad essere presenti, domenica prossima, nella sfida che vedrà ospite la Civitanovese, quarta in classifica a due punti dalla formazione di Paolucci.

Dopo la sconfitta di Fano “per la quale siamo rammaricati quanto voi, dobbiamo crederci tutti e non mollare. La Samb siamo tutti noi e dobbiamo saper gioire o soffrire tutti insieme; questo è il calcio, questa è la Samb. Lo slogan della campagna abbonamenti 2014/15 #UnitiSiVince, riassume proprio questo spirito”.

“Noi come Presidenti della Sambenedettese calcio non molliamo e finché la matematica ce lo consente rimaniamo fermamente convinti di poter vincere il campionato, se poi la sorte ci sarà contraria lotteremo per vincere i playoff; se malauguratamente anche questo traguardo ci dovesse sfuggire, ci riproveremo l’anno prossimo ancor più forti e decisi – scrivono – Questa Società ormai ha riacquistato una stabilità, una credibilità, una solvibilità, che mancavano da tanti anni. Nonostante questo si sentono ancora tante “chiacchiere da bar”, tante voci dei “ben informati” tutte senza alcun fondamento di realtà. Questa Società non ha mai chiesto o preteso nulla da nessuno nonostante le tante, tantissime promesse sbandierate pubblicamente e puntualmente non mantenute; malgrado questo noi andiamo avanti con le nostre forze e non ci vogliamo piangere addosso”.

Ecco quindi l’appello: “Una cosa però la vogliamo chiedere a tutta la tifoseria: sosteneteci in massa. Tutte le domenica, a partire dalla prossima gara casalinga con la Civitanovese, la tifoseria può e deve fare la differenza. Noi Presidenti, la squadra, i tecnici e la Sambenedettese calcio tutta si nutre della vostra presenza e del vostro impareggiabile sostegno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 656 volte, 1 oggi)