Cupra Marittima – Si sono ritrovati all’Hotel Rivamare per la consueta cena delle festività natalizie gli operatori turistici cuprensi dell’associazione Acot, insieme al sindaco della città Domenico D’Annibali, all’assessore al turismo Luca Vagnoni e al consigliere della Provincia di Ascoli Piceno Stefano Novelli.
E’ stata l’occasione per gustare un’ottima cena di pesce con antipasti, primi, crostacei, gamberi rossi e prelibati involtini di melanzane al filetto, ma soprattutto un modo per tirare le fila, operatori e istituzioni, della stagione turistica appena trascorsa.

A fare gli onori di casa il presidente dell’Acot e titolare dell’Hotel Rivamare Elio Basili. Nel sottolineare come gli operatori del turismo cuprense siano riusciti a “parare il colpo” di un’estate climaticamente molto difficile, si è soffermato in particolare sulla necessità di rispondere alle richieste sempre più variabili del turista di oggi, spesso influenzato dall’uso di internet. Tra le risorse da valorizzare maggiormente senza dubbio c’è l’importante patrimonio storico degli scavi archeologici, che stanno recentemente portando alla luce nuove aree di notevole interesse. Molto successo hanno trovato le iniziative per portare il turista a visitare anche i borghi dell’interno, come Ripatransone, Massignano e Montefiore. Anche questa offerta andrebbe incrementata.

A questo proposito, il presidente onorario Giuseppe Mascaretti ha ringraziato il nostro giornale RivieraOggi per il tentativo di promuovere l’intero territorio piceno, dedicando le copertine della rivista cartacea della scorsa estate alle cittadine e ai paesaggi dell’entroterra. L’ex presidente ha inoltre sottolineato con orgoglio come il bilancio dell’associazione Acot sia stato sempre in attivo.

Dopo il saluto del consiliere provinciale Stefano Novelli da parte del presidente D’Erasmo, il sindaco di Cupra Marittima Domenico D’Annibali ha elogiato l’operato dell’associazione e ha indicato anche lui come il Parco Archeologico di epoca romana sia il terzo della Regione Marche. Tra i progetti su cui l’amministrazione sta lavorando la mappatura tramite segnaletica stradale di percorsi percorribili a piedi o con mountain bike nelle zone collinari da Cupra a Massignano e Montefiore. Secondo il sindaco le strutture alberghiere e balneari dovrebbero attivarsi per attrarre il turismo proveniente dal nord europa, che non è limitato ai soli mesi estivi ma si estende a periodi dell’anno molto più lunghi. D’Annibali ha ricordato i dati sul turismo della Regione Marche, che hanno attribuito a Cupra Marittima 220mila presenze e un’incremento rispetto allo scorso anno nei mesi di luglio e agosto del 9%, nonostante le flessioni di giugno e settembre.

Battute finali sulla tassa di soggiorno, con l’amministrazione comunale impegnata a far quadrare i conti per evitarla e il presidente Acot a richiedere che il contributo per le manifestazioni estive versato al Comune da parte dell’associazione sia anche pagato dagli stabilimenti balneari e dai proprietari degli appartamenti in affitto.

La piacevole serata si è conclusa con la foto di gruppo di rito e una piantina natalizia in omaggio ai partecipanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 723 volte, 1 oggi)