SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il campo di calcio “La Rocca” cambia faccia. Partiranno la prossima settimana gli interventi di riqualificazione dell’impianto del Paese Alto, ad opera dell’associazione sportiva dilettantistica “Torrione Calcio 1919”.

L’intervento costerà 250 mila euro ed il Comune verserà 14 mila euro l’anno per dodici anni, tempo della durata della concessione. Investimento che quindi toccherà i 167 mila euro complessivi, a fronte dei restanti 82 mila euro che saranno a carico della società.

Lungo 84,6 metri e largo 43,5, il campo godrà di un manto in erba sintetica. Tra gli altri lavori previsti, si segnalano un impianto di irrigazione automatizzato a scomparsa, la formazione di un canale grigliato, la costruzione di collettori laterali per la raccolta delle acque e il livellamento del terreno.

“Abbiamo atteso a lungo, ma oggi riusciamo a soddisfare la zona nord della città”, dice l’assessore Eldo Fanini. “La formula di riqualificazione è diversa, in questo modo puntiamo a rilanciare il turismo sportivo. Se San Benedetto ha strutture di qualità, è possibile portare qui delle società per dei tornei”.

L’impianto sarà pronto per i primi mesi del 2015. “Voglio ricordare Basilio Amadio”, dichiara il consigliere comunale Vinicio Liberati. “E’ stato un punto di riferimento importante per tutti noi. Questo progetto ha pure una finalità sociale, che consenta ai bambini di stare assieme”. Pensiero condiviso dal responsabile del Torrione Calcio, Antonio Spazzafumo: “Ora l’obiettivo è rimettere in piedi il settore giovanile. Il campo ospiterà fari al led e faremo molta attenzione all’aspetto del risparmio energetico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.002 volte, 1 oggi)