GROTTAMMARE – Per quanto riguarda i lavori della seduta annunciati nell’ordine del giorno, tutti i punti sono stati approvati. La seduta si è conclusa con l’annuncio delle dimissioni del consigliere Tiziana Stampatori (non ancora ufficiali), in sintonia con la scelta di turnazione dei canditati della Lista Concetti.

All’unanimità è passata l’approvazione dello schema di convenzione per la gestione in concessione del servizio di tesoreria, che è in scadenza e va rinnovata per il periodo 2015-2019.

Con i voti della sola maggioranza (contrari i 4 consiglieri di minoranza presenti), votati  i punti legati al documento finanziario, variazioni di bilancio e utilizzo dell’avanzo di amministrazione e ricognizione degli equilibri di bilancio, e rispetto ai quali l’introduzione del primo cittadino Enrico Piergallini ha messo in luce il valore politico della destinazione: “Il nostro bilancio subisce un taglio in corsa di 127 mila euro, da settembre a dicembre, ma la capacità di copertura è la prova che il nostro bilancio è capace di assorbire queste difficoltà perché è un bilancio sano e flessibile. Nonostante ciò, infatti, riusciamo a dare segnali importanti alla città: pensiamo a mantenere il territorio, investiamo sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e aggiornamento dell’apparato software e hardware del Comune perché rimanere indietro in questo settore significherebbe compromettere il dialogo con i cittadini”.

In riferimento a ciò, la comunicazione, fuori ordine del giorno, del consigliere Stefano Novelli (delega all’Innovazione tecnologica) che aveva  annunciato all’apertura dei lavori la copertura wi fi della sala consiliare.

Passa dunque la proposta illustrata dall’assessore Alessandro Rocchi di incrementare il fondo per le spese di investimento di 80 mila euro derivanti dall’avanzo di amministrazione:  50 mila euro per realizzazione di nuovi asfalti, 20 mila euro per adeguamento di edifici alle norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e 10 mila euro per potenziamento di attrezzature e sistemi informatici.

Le modifiche al regolamento per l’applicazione dell’Imposta Unica Comunale hanno incassato il favore di tutti, con l’eccezione dei consiglieri Giuliano Vagnoni e Tiziana Stampatori della Lista Concetti Sindaco che si sono astenuti.

Le principali variazioni: in ambito Imu, è stata prevista l’estensione anche alle pertinenze delle agevolazioni previste per gli immobili locati a canone concordato, purché tali pertinenze siano identificate nel contratto; introdotta la perdita dell’equiparazione alla prima casa degli immobili posseduti da italiani residenti all’estero per via di una recente legge che ha disposto diversamente.

In ambito Tari-utenze domestiche, è stata migliorata l’esposizione dell’articolo del regolamento relativo alle esenzioni reddituali previste per la prima casa;  per quei nuclei ove sia presente un disabile o invalido al 100%, il valore Isee di riferimento è stato innalzato a 7500 euro ai fini dell’esenzione ed è stata introdotta una nuova fascia di riduzione del 50% per i nuclei con Isee tra 7500 e 10 mila euro. Inoltre, è stato meglio specificato l’articolo sulla determinazione degli occupanti ai fini del calcolo della tassa, in caso di variazione del numero.

In ambito Tari-utenze produttive, la novità contenuta nella proposta di modifica aggiunge tra le categorie aventi diritto a riduzione lo sconto del 50% alle strutture ricettive posizionate in luoghi di accesso impossibile per i mezzi di raccolta dei rifiuti.

Il voto sull’adozione della variante al Prg per lo spostamento del Parco Bau ha ottenuto il voto favorevole della sola maggioranza. Hanno votato “no” sia il consigliere di Grottammare Futura Sandro Mariani che del PdL Lorenzo Vesperini. Astenuti i consiglieri della Lista Concetti Sindaco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 235 volte, 1 oggi)