MARTINSICURO – Invece di pattugliare il territorio, avrebbero preferito sedersi a tavola in un ristorante di Villa Rosa durante le ore di servizio. E’ l’accusa mossa da un gruppo anonimo di cittadini martinsicuresi che nei giorni scorsi ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica contro due vigili urbani.

L’esposto, inviato per conoscenza anche al Comando della Polizia Locale, riporta i nomi dei due agenti e del ristorante di Villa Rosa, dove i due, durante le ore di servizio, avrebbero deciso di fermarsi a pranzare.

Nel mirino del “Gruppo di cittadini stufi” è finito anche il sindaco Paolo Camaioni, accusato di essersi recato a Roma per restituire l’auto dell’azienda per cui lavorava, facendosi poi riaccompagnare a  Martinsicuro da un’auto del Comune, guidata da un dipendente comunale.

Il primo cittadino però rispedisce al mittente le accuse, sottolineando che tutti i suoi spostamenti sono documentati e che il più delle volte usa la sua auto privata per mansioni pubbliche.

L’esposto anonimo conclude con la richiesta di “scoprire tutto quello che di marcio c’è e di punire i responsabili”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.410 volte, 1 oggi)