SAN BENEDETTO – Ha riscosso un grande successo la decima edizione della Maratonina dei Magi Memorial Sabatino D’Angelo, corsa nella mattina dell’Epifania sul lungomare di San Benedetto per la consueta e puntuale organizzazione del Porto 85 Polisportiva.

La vittoria, dopo uno sprint tutto straniero, è andata a Abdelelkrim Kabbouri del Cus Camerino, che ha coperto i 21,097 km del circuito in 1.08’31”, precedendo sul filo di lana di Via Mare Akim Aedoun dell’Atletica Cerrano (1.08’33”) e il vincitore dell’edizione 2013 della Ascoli-San Benedetto Mohamed Hajjy della Castenaso Celtic (1.08’ 34”). Solo quarto il campione di casa Denis Curzi, per la prima volta in questa competizione fuori dal podio. Quinto l’olimpionico abruzzese Alberico Di Cecco, ottavo l’altro marchigiano Doriano Bussolotto.

In campo femminile facile affermazione della campionessa sambenedettese Marcella Mancini (Runner Team 98 Volpiano) che ha tagliato il traguardo in scioltezza in 1.20’32” precedendo le altre marchigiane Silvia Luna (Grottini Team – 1.23’13”) e Cristina Marzioni (Dinamis – 1.24’26”). La carica dei novecento runners ha invaso le strade cittadine con atleti che provenivano da buona parte dell’Italia per una gara che ormai rappresenta un appuntamento fisso per gli sportivi italiani e che da quest’anno inaugura il circuito Half Marathon Centro Italia oltre al Criterium Piceni e Pretuzi. In parallelo si è gareggiato anche sulla distanza dei 10 km, onorando così la memoria dello storico massaggiatore Pietro “Gino” Mazzola.

Molti i personaggi al via, oltre naturalmente ad atleti di primo piano che hanno onorato al massimo la competizione. Tra chi ha corso e chi era ai bordi del percorso c’erano l’olimpionico di Monaco ’72 Tonino Brutti, il chitarrista e musicista Federico D’Annunzio, la nota professoressa dell’Istituto Tarantelli Francesca Lodolini e l’assessora più sportiva di tutte Milena Sebastiani, ma anche l’ex sindaco di Porto San Giorgio Andrea Agostini, oggi nella lista Centopercento Civico.

La gara sulla distanza dei 10 km è stata vinta dall’offidano Daniele D’Angelo per quanto riguarda gli uomini (alle sue spalle lo spagnolo Gonzalo Arroyo Del Mayor, genero dell’ultramaratoneta Francesco Capecci e l’ascolano Vincenzo Mancini), mentre tra le donne la vittoria è andata all’ascolana Alessandra Luzi che ha preceduto nell’ordine Loredana Tarquini e Pamela Sgariglia. Entusiasta per i numeri della gara il presidente del Porto 85 Roberto Silvestri. “Il record di partecipanti ci fa ben sperare per il futuro – ha dichiarato – soprattutto in previsione della prossima Ascoli-San Benedetto. Ma principalmente sono molto contento perché con questa gara abbiamo ricordato a dovere Sabatino D’Angelo. Se oggi fosse insieme a noi probabilmente potremmo avvalerci della collaborazione di un grande professionista. Pochi se lo ricordano, ma Sabatino fu inviato dalla Rai alle olimpiadi di Barcellona nel 1992”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 791 volte, 1 oggi)