MARTINSICURO – Nel mese di luglio del 2012, durante una operazione congiunta tra le forze dell’ordine tesa a contrastare il commercio abusivo sulle spiagge e l’immigrazione clandestina, le forze dell’ordine confiscarono circa 30 scatoloni di libri. Dopo oltre un anno questi sono entrati a far parte del patrimonio del Comune di Martinsicuro. Il personale dell’Area IV, servizi sociali e diritto allo studio, ha catalogato con un lavoro certosino tutti libri dividendoli per argomento, genere e autore e si è provveduto a metterli a disposizione della collettività all’interno della biblioteca comunale. Naturalmente molti libri confiscati erano presenti in duplice o triplice copia per cui si è provveduto a predisporne la distribuzione presso altre strutture comunali.

Alle scuole dell’infanzia statali e a quelle partitarie, sia di Martinsicuro che di Villa Rosa, sono stati assegnati circa 70 testi, adatti all’età dei bimbi, per ogni sede. Circa 40 sono stati collocati presso l’Asilo Primula e altri sono stati consegnati alle scuole medie. Oltre 140 titoli su argomenti generali sono stati portati ai Centri Anziani di Martinsicuro e di Villa Rosa al fine si potesse cominciare a istituire una biblioteca interna ad entrambe le strutture.

Al termine si è provveduto a contattare le biblioteche civiche di San Benedetto del Tronto e di Alba Adriatica e, verificato l’interesse da parte di queste a ricevere i libri proposti e definiti assimilabili dalle strutture stesse, si è stilata apposita delibera di giunta in cui si sono elencati i testi disponibili e se ne è disposta la donazione alle Biblioteche individuate.
“L’assessore alla Pubblica Istruzione, Giulio Eleuteri e il delegato alla Cultura Boris Giorgetti – si legge in una nota – nel ringraziare quanti si sono impegnati per il raggiungimento di questo risultato approfittano di questa occasione per comunicare che si sta lavorando da qualche tempo a fare in modo che la biblioteca comunale possa tornare ad essere un luogo frequentato da ragazzi, studenti e non solo.

Negli anni probabilmente non si è ritenuto prioritaria la questione se è vero come è vero che addirittura la stessa manca di riscaldamento. A tal fine, fatti i dovuti sopralluoghi, si stanno predisponendo i lavori affinché entro gennaio vengano installati i condizionatori. Sempre entro gennaio la biblioteca comunale verrà dotata di due postazioni con personal computer che si potranno utilizzare, previa registrazione, gratuitamente per ricerche su internet o semplice navigazione. Allo stesso modo ci si doterà di un programma per la catalogazione automatica dei testi disponibili che permetterà la gestione anagrafica dei prestiti e che potrà permettere, tramite un link che verrà posizionato sul sito del Comune di Martinsicuro, anche da casa di verificare i titoli disponibili e non in Biblioteca.

L’amministrazione comunale ritiene, in attesa che magari si possano creare nuove e più moderne strutture, che tutti gli spazi comunali che possono rappresentare luogo di incontro e di cultura per i giovani vadano resi accoglienti e al passo con i tempi e continua a lavorare su questa linea cercando di ottenere il massimo risultato da quelle che sono le risorse disponibili”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 413 volte, 1 oggi)