SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima della fine dell’anno si conoscerà il nome del nuovo primario di Anatomia Patologica. Si tratterà di un incarico in Area Vasta, che prevedrà anche una sinergia con la provincia di Fermo. Ad annunciarlo è stato Giovanni Stroppa, direttore dell’Area Vasta 5, che giovedì mattina ha preso parte alla riunione del Comitato Ristretto dei Sindaci svoltasi in Municipio.

Stroppa ha quindi tranquillizzato i presenti, affermando che i punti nascita rimarranno attivi sia in Riviera che nel capoluogo ascolano. “Entrambi resteranno aperti, ci stiamo strutturando in modo da poter avere il numero adeguato di parti da una parte e dall’altra. Per averne diritto occorre offrire un servizio h24 nei reparti di anestesia, ginecologia e pediatria. Noi rispettiamo tali parametri al Mazzoni e al Madonna del Soccorso, i requisiti ci sono”.

Il direttore conferma infine che, entro poche settimane, verranno  nominati i capi dipartimento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)