RIPATRANSONE – L’articolo 19 del decreto-legge 6 luglio 2012, n.95, convertito in legge 135/2012, ha modificato la disciplina dell’ esercizio associato obbligatorio delle funzioni comunali, parificando, con il comma 2, i comuni con popolazione compresa fra 0 e mille abitanti a quelli con popolazione fra mille e 5mila abitanti.

I comuni con popolazione tra i 0 e 5mila abitanti (ovvero 3mila se appartenenti o appartenuti a comunità montane) sono tenuti ad esercitare le funzioni fondamentali mediante convenzioni od unioni di comuni di cui all’art.32 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267.

Il Comune di Ripatransone insieme ai comuni di Massignano e Carassai, hanno deciso di gestire in associazione, tramite convenzione secondo quanto previsto dall’art. 30 del testo unico sull’ordinamento degli enti locali (decreto legislativo n. 267/2000), i seguenti servizi fondamentali:

1) Polizia Municipale e Polizia Amministrativa locale.
2) Attività, in ambito comunale, di pianificazione di protezione civile e di coordinamento dei primi soccorsi.
3) Catasto, ad eccezione delle funzioni mantenute allo Stato dalla normativa vigente.

I Sindaci dei suddetti Comuni, per dare una prima attuazione a quanto stabilito dalla convenzione si sono riuniti lo scorso 28 marzo  nella sede del Comune di Ripatransone, alla presenza dei tre sindaci di riferimento: Remo Bruni, Tiziana Pallottini e Marino Mecozzi, che hanno ribadito quanto riportato agli articoli 2 e 6 della convenzione, confermando con voto unanime l’elezione a Presidente dell’Associazione intercomunale di Polizia Locale il Sindaco del Comune di Ripatransone, Remo Bruni.

Lo stesso giorno gli stessi hanno deciso, così come previsto dall’articolo 6, ultimo comma della convenzione, di nominare il Segretario della Conferenza dei Sindaci dell’Associazione intercomunale di Polizia Municipale “Valmenocchia” il dottor Antonio Ricci, responsabile dell’area amministrativa del Comune di Massignano.

Inoltre i primi cittadini dei tre comuni interessati, per dare concreta attuazione a quanto stabilito dagli art. 2 e 5, secondo comma, della convenzione si sono riuniti in data 26 aprile, nella sede del Comune di Ripatransone, dove i sindaci hanno individuato nella dottoressa Maria Annunziata Verdecchia, già comandante della Polizia Municipale del Comune di Ripatransone e titolare di posizione organizzativa, la persona alla quale sarà affidata la responsabilità e il comando dell’associazione intercomunale di Polizia Locale “Valmenocchia”.

L’ufficio unico di Polizia Municipale, che vede coma Comune capofila quello di Ripatransone, diretto dalla comandante e dottoressa Maria Annunziata Verdecchia, con un organico dovrà predisporre un’organizzazione capace di un’azione integrata nel territorio di tutti e tre i Comuni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.289 volte, 1 oggi)