TERMOLI – Le interviste post-partita

PIGNOTTI: E’ stata una bella partita. Secondo me il rigore nel primo tempo era dubbio, poi hanno trovato anche il raddoppio. Noi abbiamo giocato la nostra partita, cercando di pareggiarla e addirittura di vincerla, ma davanti abbiamo trovato una squadra che al momento è in forma. Il Termoli sta bene. Il secondo tempo abbiamo tenuto il possesso della palla, ma secondo me è mancata la cattiveria giusta in area di rigore, quell’attaccante che “morde” la palla per fare gol. Il portiere loro ha fatto interventi importanti. Se devo essere sincero, vista la partita, il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. A livello di gioco abbiamo fatto meglio, ma non abbiamo avuto abbastanza cattiveria e concretezza. È stato anche merito loro, che si sono chiusi bene in difesa – alla fine erano 5 dietro e 4 a centrocampo. Oggi, a differenza di domenica scorsa, non posso dire che le decisioni arbitrali abbiano influenzato il risultato. Il Termoli non ha rubato, ha fatto un gol più di noi e ha vinto. Se guardiamo il complesso meritavamo il pareggio, ma questo è il calcio. A volte capita che basta un tiro per vincere la partita, altre volte – come oggi – i tiri non bastano mai. La Samb ha giocato sempre bene, chiudendoli in difesa per tutto il secondo tempo. Non sono deluso dalla prestazione della squadra, sicuramente il risultato dispiace ma certamente non ho nulla da dire ai ragazzi. Per quanto riguarda Carminucci e Camilli sono molto contento per i due, abbiamo creduto in loro e ci stanno ripagando. Col senno di poi abbiamo preso troppi esterni di difesa, ma avercelo, il senno di poi! Durante la prossima finestra di mercato aggiusteremo sicuramente qualcosa, anche perché a centrocampo stiamo cercando un elemento per completare il reparto.

VOLTATTORNI: Meritavamo di vincere. Sapevamo di incontrare una squadra ben organizzata, ma è davvero un peccato uscire da questo stadio senza aver ottenuto punti. I ragazzi si sono espressi bene, la nostra unica disattenzione è arrivata al secondo gol subito. Occasioni ne abbiamo avute, oggi non trovo nulla di negativo. Allucinante andar via senza punti. Nel secondo tempo eravamo sbilanciati perché volevamo il pareggio a tutti i costi. Ho tolto Traini perché era ammonito e non volevo rischiare l’espulsione, per questo ho messo Carpani davanti alla difesa. In quanto al rigore è l’ennesima decisione dubbia. È un periodo che ci fischiano di tutto, contro, oggi abbiamo guadagnato il primo rigore a favore a dispetto di tutti gli altri negati. Dei cinque che ci hanno dato contro non ce n’erano neanche la metà.

PAZZI: Il mio gol purtroppo non è servito, abbiamo pagato un brutto avvio. Ora non sto a dire se il rigore c’era o no… Nel secondo tempo – con un avversario molto fisico, chiuso a trenta metri dalla porta – era difficile rendersi pericolosi, ma non abbiamo mai mollato e siamo andati vicini al pari. Loro non hanno fatto solo un tiro in porta, oltre al rigore. La prestazione da parte nostra c’è stata, anche se abbiamo sbagliato qualcosa, soprattutto sul secondo gol dove abbiamo lasciato 60 metri al loro centrocampista. La punizione di Napolano? Sì, sembrava dentro, ma ora non ha senso parlarne.

CARPANI: Il rigore non c’era, assolutamente. Non ho fatto fallo, ho solo accompagnato l’avversario che cadendo mi ha trattenuto. Il fallo l’ha fatto lui. L’inizio è stato difficile, ma poi ci siamo ripresi e abbiamo reagito bene: nel secondo tempo non hanno mai superato la metà campo, e anche se erano molto chiusi le nostre occasioni le abbiamo avute. Bravo il portiere loro. Traini e Scartozzi sono giocatori diversi, ma mi trovo bene con tutti e due. Davide (Traini n.d.r.) mi dà più copertura, permettendomi di andare avanti più spesso. Domenica non ci sarò (diffidato, è stato ammonito sull’azione del rigore n.d.r.) ma ho completa fiducia nei miei compagni.

GIACOMARCO. Cerchiamo sempre di dare il massimo. Sono molto contento di questa vittoria, anche se l’assenza dei tifosi ospiti lascia dell’amaro in bocca a tutti. La Samb ha una grande tifoseria, molto partecipe ed estroversa, e queste decisioni lasciano grande rammarico. I tre punti guadagnati ci fanno gioire e ci danno una grande carica per affrontare questo campionato.

PATANIA: Sono felice per la mia prestazione, ma non è solo merito mio: ho dato il mio contributo, ma il merito è di tutta la squadra, sia davanti che dietro. Dobbiamo continuare così, giocare sempre al massimo e divertirci. Sulla punizione di Napolano non ho visto nulla perché ero girato, comunque dopo la partita di oggi posso dire che la Samb ha un grande attacco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 987 volte, 1 oggi)