SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assenza dei Super Summer Games ha svuotato il tratto sud del lungomare, a tutto vantaggio dei primi chalet di viale Trieste. E’ accaduto nella notte di ferragosto, con numerosissimi giovani che, privi del concerto organizzato da Nico Virgili, si sono consolati con le attrazioni presenti negli stabilimenti balneari sambenedettesi.

Uno scenario che ha rivitalizzato zone in passato deserte e, di conseguenza, penalizzato le aree nelle immediate vicinanze dell’ex camping. Qui infatti, l’iniziativa “Cinema sotto le stelle” – pagando probabilmente un’organizzazione alquanto frettolosa – si è rivelata un flop, riuscendo a raccogliere nelle otto ore di proiezione una media di appena trenta presenze.

Come ogni ferragosto che si rispetti non sono mancati i ragazzi ubriachi già dalla mezzanotte. Molti di loro, muniti di bevande in mano ed ulteriori bottiglie di alcolici nelle borse, si sono riversati nell’oscurità della spiaggia, annullando in un certo senso la loro presenza, in mancanza dell’evento di richiamo. Tesi questa confermata dalla stessa Polizia Municipale: “La situazione è sembrata più tranquilla, forse perché c’è stata una maggiore distribuzione e non la solita calca ai Giardini di zio Marcello. Ad occhio si notano meno casi critici; di giovani con bottiglie a carico ce ne sono davvero pochi e il volume della musica è decisamente più basso”. Soddisfazione inoltre per la viabilità, ritenuta più scorrevole e priva di intasamenti senza il blocco imposto gli anni passati.

Il tutto esaurito ha riguardato pertanto il Jonhatan Disco Beach, la Medusa, il Kontiki (dove è andato in scena un Super Summer Games ristretto, con l’esibizione dei Two Fingerz), Bagni Andrea e La Conchiglia. Quest’ultima, alle 19.30 aveva ospitato Giancarlo De Cataldo, per la presentazione del libro “Io sono il libanese” per poi proseguire con la tradizionale cena offerta dall’Adriatic Food.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.235 volte, 1 oggi)