clicca sulla destra per vedere il video dell’intervista di Bartolomei e Pignotti

attendi pochi istanti per lo spot pre-video

il numero di visualizzazioni su YouTube non tiene conto dei video visti direttamente su RivieraOggi.it

in tempo reale

DI VICINO Alla fine ho avuto l’opportunità della punizione, il portiere ha fatto una bella parata. Peccato il mio gol non sia servito a vincere. Siamo stati un po’ sfortunati, nel primo tempo la traversa, poi il rigore parato fatto ripetere, oggi per vincere è mancato un po’ di fortuna. Il rigore: un po’ strano, di contatti così ce ne sono tanti, poi è stato fatto ripetere, mi sembra assurdo.

PALLADINI L’espulsione?Niente di particolare, mi sono rivolto alla loro panchina perché per il rigore concesso a noi è successo un cinema, allora ho detto “oggi non parlate?”, non ho detto niente alla terna arbitrale. Ho sicuramente sbagliato, non ho offeso nessuno e né protestato contro la terna arbitrale. La ripetizione del rigore? Forse qualcuno è entrato in casa. E’ la terza espulsione del campionato. Secondo me abbiamo giocato bene nel primo tempo, con bei presupposti per andare in vantaggio, poi abbiamo creato buone occasioni, nella ripresa abbiamo recuperato ma credo che alla fine il risultato sia giusto.

I ragazzi ci hanno messo l’anima, questo pareggio ci lascia l’amaro in bocca ma continuiamo a lottare per il secondo posto.

Il pareggio non ci impedisce di pensare al secondo posto, partite facili non ci sono e i risultati di oggi lo dimostrano. Adesso ci aspettano 4 battaglie.

CALABRESE Il diverbio con Palladini è accaduto con il collaboratore Di Renzo, ma niente di particolare sinceramente. Nella ripresa abbiamo sfiorato il vantaggio, potevamo segnare e vincere con quelle occasioni verso la mezz’ora. Il punto ci dà continuità, ci porta verso la zona salvezza, disputando una buona partita.

MARINI L’arbitro ha dichiarato che siamo entrati prima dentro l’area, una cosa che succede una volta ogni 200, il portiere aveva parato bene, non c’era una respinta sulla linea di porta ma una respinta lontana. Già il rigore era dubbio. Siamo riusciti a raddrizzare la partita con un eurogol, abbiamo provato a fare risultato pieno, poi c’è mancato quel poco per segnare, purtroppo non te l’abbiamo fatta, abbiamo solo realizzato un pareggio. Se quel rigore non fosse stato ribattuto saremmo stati 0-0, anche l’allenatore Calabrese ha detto che si poteva anche non far ripetere. Purtroppo l’arbitro ha deciso così.

Il Teramo ha perso? Abbiamo altre 4 battaglie, noi scendiamo in campo per vincerle tutte, non sempre ce la facciamo. Vediamo come va a finire, noi cerchiamo il massimo.

SPADONI Carpani convocato under 18 Dilettanti.

PIGNOTTI E BARTOLOMEI Martedì cercheremo di incontrare il sindaco per la vicenda dello stadio. Il nostro obiettivo è di rafforzare la società nei prossimi due mesi, perché siamo rimasti solo in due. Andare via dallo stadio non è una minaccia, ma un rischio se le cose non cambiano. Oggi – dice Bartolomei – ci hanno detto “società di m…” perché non abbiamo preso Galli, sono salito in tribuna proprio per parlare con chi ci accusava.

Sulla vicenda dello stadio, ci deve essere un incontro tra le parti per cercare di risolvere il tutto. Pignotti: “mi auguro che la Rdp abbia i soldi per pagare presto, altrimenti qui continua la confusione. Allora: quando è stato fatto il progetto dello stadio, veniva finanziato da autorizzazioni che non sono in capo alla Rdp ma a società finanziarie che sono in capo ai soci della Rdp. Non è questione di lana caprina. Con la vendita di queste autorizzazioni si sarebbe finanziata la Rdp, a causa di alcune questioni antipatiche come ad esempio alla svalutazione delle autorizzazioni per il fotovoltaico a causa del decreto Romani, però presumo che ci siano delle trattative per cederle e con l’incasso conseguente potrebbe pagare tutto.

Proposte di acquisto? Negli ultimi giorni no. Bartolomei: “Incontreremo imprenditori di San Benedetto tramite Maurizio Spazzafumo per vedere cosa succede. Al momento contatti non ce ne abbiamo”.

Bartolomei: “C’è una situazione ingarbugliata, nessuno si avvicina, anche Maroni se ne è andato, come avvicinarsi in questa situazione?”.

Pignotti: Se qui si trovano 10 persone con 50 mila euro più gli sponsor qui si fa un gran bel campionato, contando anche gli sponsor, avremmo 6 mila spettatori a partita.

Bartolomei: anche il pubblico deve capire qual è la situazione, siamo stati contattati da tanti e volendo potevamo scappare e lasciare, ma questa è una creatura, la Samb, che abbiamo fatto e ci crediamo, però sentirci infamare dalla tribuna e non avere contatti con l’amministrazione comunale

Qualche errore all’inizio? Io quello che faccio lo faccio passo dopo passo, mattone dopo mattone, io questo ho fatto in 30 anni di carriera. Se invece c’è qualcuno che ha la bacchetta magica, allora gli cediamo la Samb gratis, ma la deve gestire nella maniera seria come facciamo noi.

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.188 volte, 1 oggi)