GROTTAMMARE – Il comune di Grottammare ha emesso un bando pubblico per l’assegnazione di un lotto fabbricabile destinato a un intervento di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp). A fare la differenza nell’aggiudicazione sarà il numero di appartamenti da riservare alla locazione a canone concertato. Nel bando, anche obiettivi di qualità ambientale. La scadenza è fissata al prossimo 7 maggio.

Il terreno in questione confina con la parte sudovest del Bosco dell’Allegria (zona via Cilea), misura 1165 metri quadrati e può sviluppare una volumetria residenziale di 4310 metri cubi.

La partecipazione al bando è riservata a cooperative edilizia di abitazione e loro consorzi e imprese edilizie e loro consorzi. Il corrispettivo di cessione in diritto di proprietà ammonta a 655.637,20 euro, mentre la quota relativa alle opere di urbanizzazione primaria di competenza di quel lotto (il lotto è inserito nel progetto norma numero 19) è fissata in 155.160 euro

L’operazione, che ha come caratteristica generale la vendita di appartamenti a prezzi stabiliti dal Comune, è avvalorata dall’obiettivo di ampliare l’offerta di alloggi in affitto a canone calmierato, perseguendo il cosiddetto housing sociale, a favore di quelle persone che, escluse per ragioni di reddito dall’accesso all’edilizia residenziale pubblica, non sono tuttavia in grado di sostenere i costi del libero mercato degli affitti.

All’aspetto sociale dell’operazione si unisce anche quello ambientale che riguarda la lottizzazione nella sua interezza. La volontà dell’Amministrazione Comunale, infatti, è anche quella di attuare all’interno del Progetto Norma 19 un insediamento urbano ad alto contenuto di sostenibilità, basato sull’impiego di tecnologie a basso consumo energetico e a minore impatto ambientale, in modo da guidare il mercato dell’edilizia residenziale verso caratteristiche di qualità costruttiva, ambientale, energetica e di comfort, superiori rispetto a quelle che normalmente si registrano nell’edilizia residenziale.

I criteri costruttivi da applicare sono quelli previsti dalla Legge nazionale numero 14 del 2008 e dalle “Linee guida per la valutazione energetico-ambientale degli edifici residenziali”, di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale numero 760 del 11 maggio 2009, raggiungendo almeno il punteggio 2 della versione sintetica del Protocollo Itaca Marche.

Per qualsiasi informazione gli interessati potranno rivolgersi all’Area Assetto del Territorio del Comune di Grottammare, tel. 0735/739254.

Il bando completo è disponibile sul sito internet www.comune.grottammare.ap.it

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 168 volte, 1 oggi)