SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ecco le pagelle relative all’incontro Samb-Isernia giocato in casa mercoledì 7 marzo 2012:

DI VINCENZO 7: Superlativo quando respinge la punizione di Manzillo. Il molisano individua l’angolo alto alla sinistra dell’estremo difensore ma quest’ultimo salva la rete e non permette all’Isernia di esultare. Nel corso della gara l’avversario non gli da particolari preoccupazioni;

BORDI 6.5: Impegnato maggiormente nel corso del primo tempo, si inserisce bene negli spazi fornendo al 32° una buona occasione a Voinea che non viene sfruttata;

NICOLOSI 6.5: Dopo un errore di Mengo al 36° del primo tempo, salva la palla rinviandola al centrocampo. Cresce nel secondo tempo e si dimostra presente lungo la fascia portando più volte il gioco in avanti. Al 44° compie un bel cross fornendo a Puglia la possibilità di segnare;

MARINI 6.5: Viene ammonito per protesta ma nonostante ciò la sua presenza è quasi sempre rassicurante. Nella ripresa fornisce un bell’assist aereo a Pazzi permettendogli di concludere in rovesciata. Peccato la squalifica che lo terrà a riposo tre giornate;

CARPANI 5.5: Non particolarmente in forma si dimostra indeciso nella prima fase di gioco. Si fa vedere in area avversaria nel secondo tempo durante uno strano rimpallo ma non è abbastanza. Il tecnico lo sostituisce per la prima volta e lo fa con Cuccù;

MENGO 6.5: abbonato al cartellino giallo compie un fallo di mano nel secondo tempo. In più occasioni non permette al reparto offensivo ospite di rendersi pericoloso e dimostra con grinta la voglia di vincere;

NAPOLANO 6.5: è lui il fiore all’occhiello della sfortuna che ultimamente sembra averlo preso di mira. Nel primo tempo è vittima di due evidenti trattenute che l’arbitro ignora. Autore di alcuni cross interessanti, duetta bene con Di Vicino e si dimostra bravo quando ruba la palla a Ricci sulla linea di fondo. Ingiusta la sua espulsione ma questa volta la accetta a testa bassa;

CARTERI 6.5: una performance senza lode ma buona dal punto di vista tecnico;

PAZZI 6: si ritrova sulle spalle il peso della manovra d’attacco. Come spesso accade è costretto a variare su tutto il fronte spendendo energie. Oggi ha avuto più occasioni del solito ma non è riuscito a portare la squadra in vantaggio. Al 5° del secondo tempo si libera di tre avversari e tenta un pericoloso tiro in porta. Le sue qualità sono indiscutibili;

DI VICINO 6: l’inedita formazione schierata da Palladini lo vede, assieme a Napolano e Voinea, a ridosso di Pazzi. Nel primo tempo regala un brivido all’Isernia colpendo col piede sinistro l’incrocio dei pali. Costretto ad indietreggiare al centrocampo con l’ingresso di Puglia non riesce a sfondare;

VOINEA 5: non ha saputo dare alcun lustro alla decisione di Palladini. Entra in campo per rinforzare il reparto offensivo ma dimostra più volte di essere soltanto un peso. Confusionario, spalanca le porte a Puglia che all’inizio del secondo tempo prende il suo posto;

PUGLIA 5,5: entra nel secondo tempo per sopperire alle mancanze di un Voinea inconcludente. Sul finale spreca clamorosamente un’occasione da gol.

RULLI S.V.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 643 volte, 1 oggi)