SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Quattro giornate, due vittorie, nessuna sconfitta. Palladini definisce “positivo” il bilancio di una squadra che egli stesso definisce “umile e determinata”.

“Quella di domenica prossima non sarà una sfida semplice anche se non esistono partite facili – afferma il mister – L’Isernia è composta da giocatori importanti ed è una squadra da temere”. La situazione di Pazzi resta mometaneamente indefinita: questo pomeriggio, alle ore 15:30, l’attaccante rossoblu si è sottoposto ad una radiografia della quale non si conoscono ancora i risultati.

Nonostante tutto Palladini non rinuncia al suo sogno: il tridente. “Con il recupero di Bordi, che però non ha ancora il ritmo partita, potrebbe esserci questa opportunità”.

Il portiere Di Vincenzo ha una lussazione al dito che verrà valutata nel corso della settimana mentre la presenza di Bordi, della quale il mister non vorrebbe fare a meno, dipende ancora da una condizione atletica non ancora perfetta. “Dobbiamo far crescere Alessandrini” – conclude.

Parole spese anche per i tifosi: “Ci aiutano, sono l’arma vincente. Se domenica abbiamo vinto è anche grazie a loro”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 693 volte, 1 oggi)