SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancona-Samb, sfida principe del girone F della Serie D (arbitro sarà Marchesini di Legnano). Ancona-Samb, sfida anche tra quelli che potrebbero essere, sulla carta, se non i due attacchi, le due coppie d’attaccanti più forti del girone. Da una parte Genchi e Ambrosini, dall’altra Pazzi e Di Vicino.

Più esperienza da parte della Samb, più giovinezza nella sponda anconetana. Ma vediamo da vicino i curricula dei quattro attaccanti, iniziando dai padroni di casa dell’incontro di domani. , barese del 1985, si era già fatto notare molto giovane in Serie C, a Manfredonia, dove nel 2007-08 , aveva segnato 4 reti in 24 partite (ma aveva già marcato il tabellino due anni prima, a Giulianova, con 2 reti). Poi un lungo perigrinare in Serie D, dove, tranne che a Chieti, dove in metà campionato ha segnato 12 reti in 19 partite, si è sempre fatto ben valere pagando, però, il suo frenetico migrare (praticamente non ha mai giocato un campionato intero con la stessa formazione). Lo stesso gli è accaduto ad Ancona, dove è arrivato lo scorso mese di gennaio, in Eccellenza: ma con 13 gol in 19 incontri è stato decisivo per la promozione in Serie D. L’avvio di questo campionato è stato fulminante.

Alex Ambrosini è stato il cannoniere del passato campionato, vinto dal suo Santarcangelo anche grazie ai suoi 21 gol. Si tratta dell’affermazione definitiva di questo fanese del 1981 che però già nel 2007-08, con il Real Montecchio, aveva realizzato 12 gol in Serie D. L’anno successivo, in C2, a Bellaria, appena 6 marcature. Nel 2009-10 gioca assieme a Pazzi, nel suo Fano (29 presenze e 1 gol) quindi l’exploit di un anno fa.

Cristian Pazzi è, probabilmente, il miglior realizzatore di Serie D, almeno in questo girone, dell’ultimo decennio. Esplose giovanissimo nella Civitanovese di Maurizio Simonato, con 13 reti in 30 presenze. In C1, a Pesaro e Arezzo, non ebbe fortuna così i primi gol da professionista li firmò a Fano, nel 2003-04. Nei successivi 5 campionati di Serie D ha segnato 82 gol con Grottammare, Maceratese, Valle Del Giovenco, Vasto, Renato Curi. Nel 2009-10, a Fano, in C2, ecco 9 gol, quindi, l’anno scorso, sfortunata stagione alla Samb dove comunque in 10 presenze, di cui la metà da titolare a causa di un infortunio, mette a segno 7 gol. L’inizio di quest’anno lo conosciamo: due gare, due gol.

Giorgio Di Vicino, classe 1980, non aveva conosciuto le serie dilettanti prima di venire a San Benedetto, un anno fa. Diciassette reti in Serie B di cui 8 in una sola stagione, nel 2003-04, a Salerno, 10 in C1 in tre stagioni, un anno fa a San Benedetto ne ha segnate 9 in 18 presenze (causa infortuni). Molto, della sfida di domenica, dipende da lui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)