SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Torna la gara podistica “Dal Torrione alla Fortezza”, manifestazione che unisce San Benedetto ed Acquaviva sotto il segno dell’Avis.

Domenica 31 luglio, per il settimo anno, si ripropone il connubio tra sport, solidarietà e sensibilizzazione. “Donare il sangue è importante – dice il vice presidente della sezione sambenedettese Pierluigi Taffoni- fa bene a se stessi e soprattutto agli altri”. Della stessa opinione Maria Angellotti: “Donare il sangue è diventato sempre più selettivo ed è necessario promuovere questa importante forma di solidarietà”.

Alla corsa prenderanno parte circa 300 atleti, molti di più di quei 65 che parteciparono alla prima edizione. Si partirà alle 18.30 dal Centro Smeraldo in via Manara (causa lavori al Paese Alto) e si percorreranno i 7,5 chilometri in salita fino alla Fortezza di Acquaviva.

“E’ una manifestazione importante”, afferma l’assessore allo Sport, Marco Curzi. “Sono donatore di sangue e conosco il grande lavoro dell’Avis”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 229 volte, 1 oggi)