SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il destino della nuova Piazza Montebello è legato a quello dell’ex-mattatoio di via Manara. La vendita di quest’ultimo edificio di proprietà comunale infatti porterebbe nelle casse di viale De Gasperi una cifra attorno ai 670 mila euro. Rimessa a bando per l’ennesima volta, la struttura ha subìto qualche modifica progettuale, non legata ai volumi, e l’amministrazione spera che stavolta l’asta non vada deserta come accaduto nelle tre volte precedenti.

Anche di questo s’è discusso nella riunione di giunta e di maggioranza di giovedì pomeriggio, nella quale sono state fornite ulteriori indicazioni nell’ambito del Piano triennale delle Opere Pubbliche. Come nel caso del tema parcheggi: tramontata l’ipotesi di posti auto interrati presso l’ex Mercato delle Erbe a causa dei forti malumori espressi dai residenti, si sta seriamente pensando ad un’idea simile in Piazza San Giovanni Battista e ad una sopraelevazione in Piazza Caduti del Mare. Ipotesi costose, che troverebbero la loro realizzazione solamente col forte supporto di privati a cui poi andrebbe delegata la gestione del parcheggio.

Mancano del tutto per ora invece i soldi per la ristrutturazione del Lungomare Nord. Il Comune dovrebbe sì incassare 4 milioni dalla vendita delle quote nel Centro Agroalimentare con i quali accendere un successivo mutuo, ma i tempi della dismissione appaiono tutt’altro che celeri.

La maggioranza si riaggiornerà lunedì alle 19. Entro il 30 settembre bisognerà presentare il Piano, che dovrà essere approvato dalla giunta non oltre il 15 ottobre, e dal consiglio comunale quando verrà varata la manovra finanziaria 2012. A fine agosto comunque, l’assessore al Bilancio Fabio Urbinati presenterà il piano finanziario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 577 volte, 1 oggi)