SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Emanuele Inglese, il dj che ha fatto della sua folgorante carriera un punto di partenza e non di arrivo, si esibirà al Geko l’11 luglio prossimo per un “Wonderful Monday”. Dalle 23 si potranno rivivere a San Benedetto le atmosfere del Cocoon di Francoforte, la notte caliente di Ibiza. Da Colonia a Mikonos, la fama del dj in costante evoluzione e miglioramento è diventata mondiale. Oggi Inglese è considerato un artista a tutto tondo che fa ballare milioni di persone con il suo stile raffinato.

Abbiamo sentito l’organizzatore della serata, il giovanissimo direttore artistico Nicola Chiodi, che ha voluto fortemente Inglese in Riviera.

Come ha intrapreso questa avventura così grande per un diciannovenne?
“Io ho iniziato organizzando la serata del venerdì al “Cocktails &Dreams” un open bar che insieme a dei miei amici che ringrazio, ho trasformato in una discoteca. Vedendo che la cosa funzionava, ho deciso di chiamare Emanuele Inglese. Ho pensato a San Benedetto, alla mia città, a cui soprattutto d’estate non manca nulla grazie al mare, ma che aveva bisogno di un evento di livello. In più mi sono voluto concedere a diciannove anni la possibilità di mettermi in gioco”.

Ma perché proprio Inglese?
“Ho voluto iniziare a organizzare serate di questo tipo proprio con il dj che ha permesso a me e ai miei coetanei di appassionarci al genere musicale e di conseguenza abbiamo cominciato a frequentare le prime discoteche notturne. Ho cercato di ricreare con questo evento, le stesse sensazioni che provavamo quando ci riunivamo in qualche casa, nelle serate invernali 2005/2006, ad ascoltare le sue dirette su radio M2o, durante le serate del Diabolika, o mentre disperatamente cercavamo le sue registrazioni online. Per noi sarebbe stato un sogno partecipare ad un evento con lui come guest star ma eravamo troppo piccoli, quindi adesso, che ne ho avuto l’occasione, perché non realizzarlo questo sogno?”.

Ma ha fatto tutto da solo?
“Devo ringraziare Matteo Strozzieri, mio amico e dj Resident della serata, che mi sta aiutando nell’organizzazione con il suo staff “Nitestar”. In più l’aiuto economico gli sponsor”.

Li ha cercati lei? Hanno dato credito ad un ragazzo così giovane alle prime esperienze?
“All’inizio ho avuto problemi proprio per la mia età, poi sono riuscito ad ottenere ben dieci sponsor. Approfitto per ringraziarli a mezzo stampa. Questi sono: Romacar, Tatoo Classic , Gleni boutique, Nuova elettro picena, Pizzaccia on the beach, Pizzeria Concetti, Opium, Stilestetica, Glamour, Ottica VerdeRosa”.

Si può dire che sia nata una stella della movida sambenedettese?
“Mi adatto più alle esigenze dei ventenni forse più di tanti quarantenni. Credo nel successo dell’evento”.

Informazioni: Costo biglietto in prevendita 10 euro (compresa consumazione). Per la prenotazione degli ultimi tavoli (20 euro a persona):Nicola Chiodi 393/4677913

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 524 volte, 1 oggi)