SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Sei ragazzi rimasti orfani di padre: aiutiamoli”: è questo il drammatico appello che arriva da Atanga, villaggio nel nord dell’Uganda, attraverso il viceparroco Patrick che ha contattato Monica Vincenzetti, dottoressa di Ripatransone e volontaria proprio ad Atanga in diverse occasioni, dove tra l’altro aveva conosciuto il padre dei sei bambini, che lavorava in banca. La mamma, invece, ha dedicato la sua esistenza alla cura e alla crescita dei figli, e non ha alcun lavoro: rimasta senza marito una settimana fa, ora i figli rischiano di dover abbandonare le scuole e cercare di cosa sopravvivere nonostante la giovanissima età.

I figli si chiamano: Okwar Sida Brenda, 16 anni, Amony Jennifer, 13 anni, Ageno-Rwot Rosalba, 10 anni, Okeny Isaac 8 anni, Auma Patricia 6 anni, Rwotomia -Albino 1 anno.

“Sto cercando di raccogliere del denaro per permettere loro di superare questo difficile momento – spiega Monica – ma naturalmente assicuro che tutto sarà inviato ad Atanga, se anche io dovessi farlo materialmente”. Per qualsiasi contatto: monica.vincenzetti@libero.it oppure il profilo Facebook, clicca qui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 204 volte, 1 oggi)