Samb-Stella Rossa Belgrado 0-0

SAMBENEDETTESE: Zenga, Falà, Di Gioacchino, Capriotti, Nicolosi, Cuccù, Carpani, Biancucci, Bartolomei, Valentini (49’ Vorobjovs), Tidiane (89’ Borrello). A disposizione: Zallocco, Angelini, Gagliardi, Vorobjovs, Morbidoni, Donzelli, Ciocca, Borrello, Dollani. All.: Consorti.

STELLA ROSSA: Dmitorvic, Krneta, Kovacevic, Causic (54’ Rajic), Pozar, Zorica (69’ Lukovic), Srnic D., Srnic S.(58’ Denkovic), Spajic, Durickovic, Miletic. A disposizione: Cakovic, Denkovic, Lukovic, Spasic, Rajic, Djuric, Stojiljkovic. All.: Kljajic.

Ammoniti: 44’ Biancucci, 45’ Cuccù.

OFFIDA – Si è disputata allo stadio Piccioni di Offida la seconda giornata della Viareggio Cup tra Sambenedettese e Stella Rossa di Belgrado. Nel primo tempo si evidenzia subito la personalità della Stella Rossa, ben disposta, intraprendente e armonica nella manovra e, di contro, la difficoltà della Samb di produrre gioco, se non a tratti, che però non impensieriscono Dmitrovic.

Già all’avvio di gara i giovani della Stella Rossa hanno subito l’occasione da gol con Srnic S. che si invola sulla sinistra e mette al centro per Durockovic che manca di poco l’appuntamento con il gol. La Samb non si scompone anzi, pur lasciando l’iniziativa ai serbi, non rinuncia però a giocare rimanendo compatta e rendendosi pericolosa in un paio di occasioni con Tidiane e Valentini.

Molte le occasioni da gol ma nessuna delle due squadre ha saputo approfittarne.
Nella ripresa la Stella Rossa alza il ritmo di gioco e al 48’ Miletic serve Durickovic che tenta la conclusione in rete mandando però la palla fuori dal campo. L’aggressività dei giovani biancorossi scuote i ragazzi della Samb che nel giro di pochi minuti fanno venire i brividi a Dmitrovic con un paio di pericolosi palloni nell’area piccola su cui Tidiane non si avventa con la dovuta cattiveria.

Un secondo tempo molto equilibrato dove entrambe le squadre cercano accanitamente di portare a casa il risultato pieno. Pareggio meritato per i ragazzi di mister Consorti che hanno egregiamente contrastato gli avversari senza rinunciare ad offendere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.337 volte, 1 oggi)