CUPRA MARITTIMA – Il sindaco Domenico D’Annibali si rivolge ai cuprensi dopo lo spiacevolissimo episodio che si è verificato nella notte tra lunedì 27 e martedì 28 settembre. In quelle ore infatti sono state sottratte numerose e prezione piante ornamentali dall’aiuola dell’incrocio con la Val Menocchia, nei pressi del pub Morrison’s. “Faccio appello – ha detto D’Annibali – al senso civico dei cittadini e chiedo loro di collaborare per la tutela dell’arredamento urbano del paese, dei beni pubblici. Ognugno di noi infatti dovrebbe vigilare per quanto possibile, poiché i beni pubblici sono di tutti”.

L’accaduto ha creato un notevole dissenso e dispiacere poiché ad essere colpita è stata proprio un’operazione destinata all’abbellimento del paese, promossa dall’amministrazione Comunale e dall’assessore alle Attività produttive Alessandro Carosi e realizzata da varie aziende florovivaistiche di Cupra Marittima.

L’amministrazione infatti è giunta nei giorni scorsi ad un accordo con i privati per la sistemazione e manutenzione degli spazi verdi. In particolare l’aiuola nell’incrocio a sud di Cupra nella zona “Castelletta” è stata affidata a “Giuseppe Marconi”, l’aiuola posta al primo ingresso da sud del paese e l’aiuola dell’incrocio di via Ennio Ruzzi è curata da “Amadio Luigi”, mentre lo spazio all’incrocio con la Menocchia è stato affidato all’azienda “Furnani”. Quest’ultima, a soli due giorni dal completamento dell’opera, ha subito la violazione. È stata sporta regolare denuncia e da subito i Carabinieri del Comando di Cupra Marittima si sono occupati delle indagini per scoprire l’autore del furto. Sia i Carabinieri che l’amministrazione colgono così l’occasione per rivolgersi ai cittadini, ed in particolar modo a chi fosse a conoscenza di qualche particolare sull’accaduto, invitandoli a contattare la locale stazione.

L’Amministrazione infine ringrazia quanti hanno aderito all’operazione di abbellimento della aiuole ed informa le altre aziende florovivaistiche che è ancora possibile farsi avanti per occuparsi gli spazi restanti, come ad esempio l’aiuola del quartiere “Europa” e tante altre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 530 volte, 1 oggi)