SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arrivano gli artisti di strada per l’ormai tradizionale Festival giunto alla quarta edizione: clown, giocolieri, fachiro, trampolieri, acrobati, marionettisti e musicisti, tutti in strada a far divertire grandi e piccini.

Circo238 (Italia), Ete Clown (Argentina), The Straniero (Italia-America), Ale Risorio (Argentina), Otto Il Bassotto (Italia), Mr. Ludius (Argentina), Teatro Vagabundo (Bulgaria), Compagnia I 4 Elementi e Lankedem El Rachid (Italia), tutti assieme appassionatamente per una “tre giorni” di spettacoli al centro delle vie e delle piazze. Spettacoli affiancati da laboratori gratuiti di circo presso l’area ex Galoppatoio (“World soccer village”).
Il programma intenso proposto dalla direzione artistica di Andrea Mariani per l’associazione culturale Arte Viva avrà inizio venerdì 25 giugno alle ore 21:30 presso piazza Salvo d’Acquisto a Porto d’Ascoli con uno spettacolo di Circo Teatro contemporaneo a cura della compagnia Circo238; a seguire, per la serata, si susseguiranno spettacoli in due giardini della passeggiata contrassegnati con le immagini del festival.
Il giorno successivo, sabato 26 giugno alle ore 18 inizia il laboratorio di circo per bambini di tutte le età presso l’ex Galoppatoio, poi la serata prenderà il via alle 21:30 presso viale Secondo Moretti vicino la fontana del Nespolo con il clown argentino Ale Risorio: innocente, mordace e irriverente. Maestro della tonteria e dell’assurdo.
Durante la serata si svolgeranno altri spettacoli tra piazza Matteotti via Montebello ed il resto di viale Secondo Moretti.
L’ultimo giorno del festival, domenica 27 giugno, inizierà sempre con i laboratori di circo, nel tardo pomeriggio la parata degli artisti partecipanti per le vie della città, che ricorderà a tutti i presenti l’appuntamento di chiusura della prima parte dell’evento a San Benedetto del Tronto con il gran galà di domenica 27 giugno alle 22 presso piazza Matteotti.
L’appuntamento di artisti vaganti continuerà a Castel di Lama il 2 e il 3 luglio e ad Acquasanta Terme tra la fine di luglio ed il primo agosto.
Inoltre quest’anno, dal 2 al 6 agosto, a San Benedetto verrà proposto un Dopofestival di grande impatto con un laboratorio sulle teorie del Clown di 1° livello con il professionista Jango Edwards, nume tutelare del settore.

L’assessore al Turismo Domenico Mozzoni, che ha creduto nella valenza turistica e culturale dell’iniziativa fin dal 2007, afferma: «Il Festival sta crescendo sempre più e quest’anno raggiunge veramente il top. Il programma è di grande qualità e siamo contenti che anche altri Comuni piceni ne apprezzino la validità».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 432 volte, 1 oggi)