CUPRA MARITTIMA – Tanti i partecipanti, invogliati anche dal bel tempo, che a Cupra hanno preso parte ai festeggiamenti per il 25 aprile. Domenica infatti la Liberazione è stata celebrata anche nella cittadina rivierasca attraverso iniziative sia di carattere istituzonale che culturali e ricreative.

La giornata è iniziata al mattino, quando intorno alle ore 10.30 le autorità civili e religiose, insieme ai rappresentanti della varie associazioni e della forze dell’ordine, hanno preso parte alla deposizione della corona di alloro in piazza della Libertà in memoria ai caduti. Il sindaco Domenico D’Annibali e l’assessore alla Cultura Luciano Bruni hanno ricordato che «il 25 aprile è la festa di tutti gli italiani».
Ricco e vivo soprattutto il pomeriggio. Dopo un momento di riflessione sul significato di questa ricorrenza curato da Luciano Bruni, dagli attori Luca Vagnoni e Martina Crescenzi, è stata la volta dei RossoPiceno. La band, composta da Vanni Casagrande, Mario Pulcini, Domiziana Acciarri, Marco Spaccasassi ed Emidio Rossi, ha proposto canzoni tipiche della resistenza coinvolgendo il pubblico presente che ha risposto con entusiasmo.

Particolarmente apprezzato è stato anche il buffet offerto dalla generosità dei commercianti, ovvero dai salumifici Stipa Carolina e Ciriaci, dal supermercato Due Emme di Italo Marchionni, dalla cantina Carminucci, dal Panificio Tassotti e dalla pizzeria Kondita. Ricordiamo che l’evento è stato organizzato dalla Consulta Giovanile di Cupra in collaborazione con il Comune. Date le premesse si spera questo possa diventare un appuntamento fisso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 725 volte, 1 oggi)