SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Durante la mattina di venerdì 20 novembre, una troupe di “Uno Mattina”, la popolare trasmissione di RaiUno, ha registrato una puntata. Sono state effettuate riprese a San Benedetto per preparare un servizio sulle “buone pratiche” portate avanti dall’Amministrazione comunale in materia di ambiente. Il servizio andrà in onda nella puntata di domenica 6 dicembre in “Uno Mattina week-end” alle ore 6.50 circa.

Il conduttore Massimo Proietto e la regista Francesca Bastone hanno ripreso in particolare la “Festa dell’Albero” organizzata nel giardino della scuola Alfortville (II° Circolo didattico), alla quale ha preso parte l’assessore all’Ambiente Paolo Canducci. Alunni della materna e della primaria hanno rallegrato la cerimonia cantando e recitando poesie nella cornice di addobbi e lavori sull’ambiente che hanno realizzato nelle scorse settimane.

Dopo le esibizioni, operai comunali hanno piantato quattro alberi donati dall’Amministrazione comunale: un limone, un albicocco, un cachi, un ciliegio. La “Festa dell’albero” è una delle cinque “giornate ambientali” rientranti nella convenzione stipulata tra il Comune e i circoli didattici. Le altre sono la “giornata dell’energia”, che si svolge a febbraio in coincidenza con la campagna “M’illumino di meno” della trasmissione di Radio2 Rai “Caterpillar”, la “giornata dell’acqua” a marzo, la “giornata del recupero dei rifiuti” ad aprile e, infine, la “giornata della mobilità sostenibile” a maggio.

Dopo le riprese alla scuola Alfortville, gli operatori Rai si sono trasferiti alla Sentina per filmare la Riserva Naturale e si sono infine interessati dei pannelli fotovoltaici installati sul tetto del cimitero, che coprono circa un decimo del fabbisogno energetico della struttura. Al cimitero, peraltro, sono state recentemente cambiate tutte le vecchie lampade votive ad incandescenza con luci led di nuova generazione che consumano molto meno e durano 5-6 volte di più.

Ha affermato l’assessore Canducci: «Le iniziative di educazione ambientale sono un fiore all’occhiello della città di San Benedetto. Lo dimostrano sia i primi premi che le scuole cittadine ottengono spesso, consegnati di anno in anno dal presidente della Repubblica, sia la stessa assegnazione dei riconoscimenti ambientali come la Bandiera Blu, per la quale l’educazione ambientale “fa punteggio”».

«La messa a dimora di alberi – ha affermato – è una pratica cui prestiamo particolare attenzione, sia in occasione di questa festa annuale, sia su progetti più ampi, come la creazione della pineta a nord del Ballarin, formata da un centinaio di pini. Agli alunni spieghiamo che ogni albero assorbe una importante quantità di anidride carbonica, producendo un beneficio diretto sull’ambiente circostante».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.211 volte, 1 oggi)