SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quando la pattuglia dei Carabinieri, nella serata di mercoledi, ha fermato a  bordo della sua Suv E.R., 31enne, non si aspettava di certo lo scenario che si è presentato successivamente ai loro occhi. Il giovane era stato fermato per un controllo perchè, nelle settimane precedenti era stato visto in compagnia di giovani assuntori di droga.

Una volta fermato i militari dell’Arma hanno iniziato a perquisire l’automezzo vi hanno riscontrato, oltre che ad una piccola quantità di droga anche un biglietto da venti euro falso. A questo punto si è passati all’abitazione dove, nascosta in una falsa parete, i Carabinieri si sono trovati davanti un vero e proprio bazar di roba illecita.

Sono spuntati fuori due pistole calibro 7,65, in perfetto stato, una delle quali con il numero di matricola cancellato, 15 mila euro falsi in taglio da 100, un chilo e mezzo di droga varia costituito da hashish, cocaina, marijuana, un etto si sostanza da taglio per il confezionamento delle dosi e due coltelli con lama lunga almeno venti centimetri.

Di fronte a questi elementi sono scattate subito le manette ed il giovane è stato condotto nel carcere di Marino del Tronto con svariati capi di accusa che vanno dal possesso di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, possesso  ed introduzione di banconote false su territorio italiano, possesso abusivo di armi, alterazioni delle stesse e di altre improprie atte ad offendere.

Ora sarà compito della Magistratura coadiuvata dall’Arma cercare di rintracciare la fonte di banconote false e armi di cui il giovane era in possesso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.541 volte, 1 oggi)