SAN BENEDETTO DEL TRONTO – È stato un primo esperimento e dati i risultati si ripeterà anche la prossima estate. Stiamo parlando delle serate culturali “Pianeta Oltramarte”, che si sono svolte tutti i giovedì di luglio e agosto presso lo chalet “Oltremare”, concessione 86, del lungomare di San Benedetto.

Giovedì 27 agosto si è tenuta infatti la serata conclusiva, durante la quale si sono susseguiti ospiti ed intrattenimento all’insegna della cultura e dell’amore per il bello. Una sorta di laboratorio dove si sono incontrate musica, pittura, canto, poesia, danza e, escusivamente per l’ultima serata, anche il body painting.

Oltre agli artisti dell’associazione “Arte e Manifesto” che hanno dipinto in estemporanea come ad esempio Giuseppe Alesiani, Sandro Cianni, Silvano Prete, e Luisa Raccichini, lo chalet “Oltremare” ha ospitato il musicista Sergio Capoferri, il sassofonista Sergio Brucchi, il tenore Antonio Camela.

Ma l’elenco degli ospiti e delle iniziative non finisce qui: Enrico Marzetti ad esempio ha presentato il suo libro “Rimetti a noi i nostri debiti, biografia di un amore”, e i ballerini dell’Hopera Ballet di Antonella Ascani si sono esibiti durante divere occasioni.

Particolare è stata anche la serata a cura dell’Accademia Nazionale Acconciatori di San Benedetto, della sartoria centro formazione professionale di Daniela Giobbi, delle sarte Silvia Dell’Aglio, Marcella Mascitti, Natalia Isimbal, e del ricamificio Monicento che hanno organizzato una sfilata anni ’60. Senza dimenticare le coinvolgenti esibizioni di flamenco di Sonia Piccioni.

Eventi, presentati da Luca Sestili, che hanno permesso agli artisti di esprimersi in tutta libertà, Patrizio Moscardelli ad esempio ha dipinto con del Rosso Piceno Superiore un quadro che ha intitolato “Cin cin Pianeta Rosso” e successivamente donato allo chalet.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.072 volte, 1 oggi)