SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le torture vanno portate avanti con calma: lo stillicidio lungo oramai mesi continua, e così neanche oggi la Samb Calcio ha ricevuto una comunicazione ufficiale riguardo il campionato che dovrà affrontare nell’imminente stagione sportiva (anche se, come anticipato ieri, sembra proprio che la Figc decida per l’Eccellenza).

Tutto dovrebbe schiarirsi domani o, al massimo, lunedì prossimo. La Samb intanto, attraverso il diesse Giulio Spadoni, sta contattando i giocatori per capire quanti di loro sono disposti a disputare anche il campionato di Eccellenza piuttosto che quello di Serie D. I problemi riguarderebbero l’attaccante Pazzi, capocannoniere in Serie D con la Renato Curi Angolana nello scorso campionato (24 gol) e il centrocampista Roberto Iacoponi. Quest’ultimo dovrebbe avere richieste anche in Prima Divisione, mentre per quanto riguarda Pazzi, si tratta di un lusso per l’Eccellenza, ma lo è anche come ingaggio, che dovrebbe sfiorare i 100 mila euro a stagione: già elevatissimo per la Serie D, è effettivamente di enorme in Eccellenza.

In caso di ammissione al campionato di Eccellenza, i 300 mila euro versati dalla Samb per l’iscrizione in Serie D saranno restituiti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.578 volte, 1 oggi)