SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Primo incontro culturale giovedì sera per la rassegna “Love Chocolate”. Presso l’esercizio commerciale “Bouquet & Gourmet” di Claudio Bollettini il relatore è stato il cardiologo Dott. Alfonso Alberto Matarrese. Il suo intervento ha avuto il titolo “Cioccolato, cuore e salute”.

«Non è la prima volta che faccio questo tipo di incontri insieme a Bollettini – ha dichiarato – già anni fa abbiamo cominciato a parlare e a riflettere sui benefici del cibo degli dei e a spargerne la voce. Grande è stata la sorpresa quando l’anno scorso, al convegno per cardiologi di Monaco di Baviera, è stata resa nota la scoperta che il cioccolato, somministrato a cardiopatici che avevano già avuto un infarto, aveva sortito nei pazienti un effetto benefico davvero incredibile. E pensare che noi lo affermavamo già da tempo».

Questo discorso vale a patto che ci sia “almeno il 70% di cacao”. Gli effetti benefici non riguardano solo il cuore ma anche la pressione arteriosa, oltre che l’aspetto psicologico: «Il cioccolato ha virtù eccitanti ma non come quelle del caffè – spiega Matarrese – al contrario, esso da un senso di rilassatezza, pacatezza».
Dati alla mano, il dottore ha poi reso noto i dati del “Polymeal”, una tabella alimentare studiata e scritta dall’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) secondo la quale, seguendo alla lettera le dosi e gli alimenti citati, si diminuirebbero del 76% le malattie cardiovascolari: vino, cioccolato amaro (ben 100 gr al giorno), aglio, pesce, frutta, verdura e mandorle.

«Il cioccolato è importante perché agisce sull’endoterio, la parete che riveste le arterie, ingrandendolo e facendo fluire meglio il sangue nelle arterie. Non solo, è stato scoperto che ha effetti positivi anche sulle aritmie, ridotte in maniera significativa, ha un azione antitrombotica ed è ricco di sostanze antiossidanti. Quello però che mi preme precisare – continua il dottore – è che la materia è ancora in fase di studio».

Non si conoscono ancora le dosi di cacao che è possibile assimilare per goderne i benefici, l’importante è comunque mai esagerare e non perché esso ingrassa, leggenda metropolitana, ma perché, come in tutte le cose, ci vuole la giusta misura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.809 volte, 1 oggi)