SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Traditore per antonomasia, ma anche burattino umano, uomo tormentato, figura discussa. Tutto questo e ancora di più è il Giuda della tradizione cristiana, una figura studiata ed esaminata da teologi e studiosi, che viene proposta come pièce teatrale venerdì 28 marzo alle ore 21, presso il teatro San Filippo Neri, in piazza San Fillippo.
Teatro AnnA presenta un riadattamento dell’opera di Mauro Crocetta “Giuda”, con Edoardo Ripani, per la regia di Fernando Micucci e con le musiche originali di Riccardo Amabili.
Lo spettacolo nasce come sincero omaggio alla figura di Mauro Crocetta, scrittore e scultore pugliese, ma adottato dalla nostra città dove è stato commissario di Polizia al tramonto degli anni Settanta, morto prematuramente nel 2004. L’opera di Crocetta, nel 1972, è stata finalista al Premio Teatro, indetto dai Rabdomanti presso il Ridotto del Piccolo Teatro di Milano.
Un dramma in due atti in cui si materializza il messaggio di Crocetta, che ha visto in Giuda, come molti altri filosofi e letterati, non il deprecabile traditore del Cristo, ma una figura essenziale per la salvezza del mondo, un uomo immolato all’altare della non scelta, una marionetta nelle mani di una Volontà altra e inappellabile.
Lo scrittore pugliese ha colto nell’apostolo traditore tutte le sfumature di una personalità complessa, tormentata e straziata, che compie un atto già inesorabilmente scritto senza possibilità di opzione.
Sul palco del teatro sambenedettese si assisterà a tutto questo, in una prima nazionale.
Il costo del biglietto è di 7 euro. I bambini fino a 12 anni pagano invece 3 euro.
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 347 9333404.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.238 volte, 1 oggi)