SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Affacciandosi oltre le transenne che delimitano il cantiere aperto in viale De Gasperi per la ristrutturazione del lato est si vedono pile di mattonelle di travertino che attendono di essere disposte sul marciapiede ampliato. Le immagini si riferiscono al tratto che va dall’incrocio con via Abruzzi fino a via Umbria.
Tenendo conto che la pavimentazione del lato ovest rifatta pochi anni fa mostra un alternarsi di tinte marroni chiare, rossicce e bianco sporche (soprattutto quando non viene lavata) viene spontaneo chiedersi se si sono calcolati gli effetti visivi di un viale a due facce.
Lo chiediamo al progettista, l’architetto del Comune Davarpanah Farnush: «Si, in quell’isolato metteremo una pavimentazione di travertino che tende al bianco. Ma poi faremo un trattamento apposito al materiale, che assumerà tinte più scure».
Dalla metà del viale verso nord, invece, saranno collocate aiuole floreali e piante. Anche questa è una difformità rispetto all’altro versante della strada, praticamente del tutto spoglio nonostante il progetto iniziale avesse previsto fioriere mai realizzate per vari motivi (i pali di ghisa sono lì apposta).
E nella zona aiuole per la pavimentazione si useranno mattonelle di travertino bianche e beige, anche qui rinunciando alle sfumature rosse e rosate presenti sull’altro lato. Una parte della pavimentazione sarà “levigata”, mentre l’altra sarà “graffiata”. I parcheggi in linea resteranno sul lato sinistro della carreggiata, a ridosso della cosiddetta aiuola spartitraffico.
Il tempo previsto per la conclusione dei lavori si aggira sui nove mesi. Li esegue la ditta Socabi di Colonnella, il loro costo è di 555 mila euro.
UN DUBBIO Sarà sicuramente un lavoro piacevole ed esteticamente gradevole, non dubitiamo. L’allargamento del marciapiede sarà ugualmente una scelta che aumenterà la fruibilità del viale (sul lato est), ma è innegabile che l’impatto complessivo sarà quantomeno strano. E allora ci sorge un dubbio: non è che prima o poi (fra un anno? Due?) il Comune deciderà di rifare di nuovo il lato ovest? Di sicuro il lavoro fatto durante l’amministrazione Martinelli non riscuote consensi unanimi nell’attuale giunta.
Se si decidesse di rifare di nuovo quella parte di viale seminuova, i cittadini potrebbero anche protestare, probabilmente a ragione, visto anche lo stato a tratti pietoso di molte strade cittadine, non ultime alcune traverse di viale De Gasperi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.414 volte, 1 oggi)