CUPRA MARITTIMA – Una serata organizzata dal Centro Culturale “J. Maritain” e dall’Associazione “Gotarà” onlus per il fondo “Tonino Mignini” quella di mercoledì 19 dicembre al Cinema Margherita di Cupra Marittima. A partire dalle ore 21.15, sarà ospite Gabriele Del Grande, per presentare il suo libro inchiesta Mamadou va a morire. La strage dei clandestini nel Mediterraneo.

Il testo è un reportage che racconta le vittime dell’immigrazione clandestina “l’invasione che non c’è e i nuovi gendarmi di un cimitero chiamato Mediterraneo”. Il giornalista per 3 mesi ha seguito le rotte dell’immigrazione per tutto il Mediterraneo, dalla Turchia al Maghreb, fino al Senegal, cercando i conservare i nomi e la memoria di una generazione. Forte denuncia dietro al lavoro di Del Grande che mette a nudo una tragedia negata, che chiama in causa la responsabilità dei paesi europei e di quelli africani.

La presentazione del libro sarà preceduta dalla proiezione di “Mare Nostrum” documentario realizzato da Stefano Mencherini giornalista e documentarista). Un’opera cruda che denuncia la situazione dei CPT in Italia, e sui disastri portati dai diversi governi (di centro-sinistra e centro-destra)e sulle gravi lesioni ai diritti umani.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 647 volte, 1 oggi)