SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cancellare quel brutto 3-0 maturato lo scorso maggio allo stadio Del Conero e invertire la rotta dopo le ultime due sconfitte in trasferta.
Ecco i motivi del derby di Ancona per una Samb alla ricerca del terzo risultato utile di fila. Gara fondamentale per i rossoblu quella di domenica, come del resto tutte le partite che dividono Visi e soci dalla sosta natalizia. Cinque impegni dal peso specifico notevole in ottica salvezza.
Si parte da Ancona. Mister Piccioni sembra intenzionato a sperimentare il modulo a “piramide rovesciata”. Davanti a Visi, difesa a quattro con, da destra verso sinistra, Tinazzi, Galeotti, Moi e Santoni.
A centrocampo Giorgino e Carboni ad assistere Palladini, in posizione centrale. Olivieri e Morini infine alle spalle dell’unica punta Curiale. Due le possibili alternative: Romanelli al posto di Olivieri e Iacoponi in luogo di Carboni.
NOTIZIARIO. Ancora fermo Cia, per l’infortunio alla spalla sinistra rimediato contro la Cisco, hanno lavorato a parte solo Visone, Ficano e Alteri.
Sono tornati a disposizione i vari Marino, Moi, Servi e Pistillo. Sabato mattina consueta rifinitura al Riviera delle Palme.
BERRETTI. Esordio per il neoallenatore della squadra rossoblu Ugo Boschini, sabato pomeriggio a Colonnella, contro la Torres. Si aggregheranno a Pomiro e soci anche l’attaccante Pignotti e il centrocampista Soddimo, quest’ultimo squalificato e dunque impossibilitato a prendere parte alla trasferta di Ancona della prima squadra.
QUI ANCONA. Indisponibili gli squalificati De Sousa e Fanucci e con bomber Mastronunzio non al meglio, mister Monaco in settimana ha fatto esperimenti.
L’impressione ad ogni modo è che il tecnico biancorosso confermerà il 4-3-3. Davanti a Guarna linea difensiva a quattro con di Fausto (o Masiero) e Rizzato a spingere sugli esterni e il duo di centrali Olivieri-Langella; in mediana Miglietta, Anderson e Caremi; tridente con Mastronunzio (non dovesse farcela è pronto Nassi) sostenuto ai lati da Staffolani e Cazzola.
L’Ancona, reduce da due sconfitte consecutive – a Salerno e a Pistoia – si affida anche ai numeri: al Del Conero i biancorossi sono imbattuti. Il bilancio parla di sei vittorie e un pareggio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 968 volte, 1 oggi)