SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pasqualino Piunti boccia su tutta la linea l’azione amministrativa della giunta Gaspari. Il consigliere di An etichetta come “spot” le proposte dell’esecutivo, non ultima la richesta di contributi alle banche cittadine per finanziare la prossima stagione estiva.

«Dagli istituti di credito – afferma ironicamente Piunti – del comprensorio il sindaco riceverà quanto basta per realizzare un teatrino per bambini in pineta».

Il capogruppo di An non risparmia critiche alla recente manovra di ristrutturazione dei mutui comunali varata dall’assessore alle finanze Di Francesco: «Questa sarebbe la finanza creativa? A me sembra la finanza del Medioevo, con l’esattore pronto a chiedere soldi per qualsiasi servizio».

Pollice verso anche per l’ipotetica introduzione dei parcheggi a pagamento sul lungomare sud per finanziare la riqualificazione del tratto nord: «A parte la disparita di trattamento, quale sarebbe in questo caso la finanza creativa?»

Piunti paragona l’attività dell’attuale amministrazione con quella guidata dall’ex sindaco Martinelli: «Pur tra mille difficoltà la vecchia giunta è riuscita a dotare la città di opere fondamentali, ora sotto gli occhi di tutti, senza mettere le mani in tasca ai cittadini e senza effetti speciali. Non si trattava di finanza creativa ma di gestione oculata».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 422 volte, 1 oggi)