RIPATRANSONE – È sempre più d’attualità nella nostra società il problema lavoro, tanto che mai come oggi assistiamo giornalmente, in tv e sulla carta stampata, a dibattiti, approfondimenti, manifestazioni e quant’altro… Un problema, dunque, che ha bisogno di esser sviscerato a fondo per poter venirne a capo. Quale modo migliore, allora, di affrontarlo a partire dalla dimensione scuola?

È quello che ha fatto l’Istituto Mercantini – Fazzini giovedì 14 dicembre, presso i locali del Teatro Mercantini, nella VI edizione della Giornata di Orientamento allo Studio e al Lavoro, iniziativa organizzata con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno, dell’Assessorato al Lavoro e alla Formazione professionale e con la collaborazione del Servizio Informagiovani dei comuni di Grottammare, Ripatransone, Cupra Marittima e Acquaviva Picena.

Alla base dell’evento, il minuzioso monitoraggio effettuato dagli Operatori dell’Informagiovani sulle classi quinte dell’Istituto Fazzini – Mercantini (licei socio-psico-pedagogico, Scientifico tecnologico, delle Scienze Sociali, Geometri e Tecnico per il Turismo) e su quelle dell’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici di Cupra Marittima. Risultato dell’indagine, la necessità da parte dei giovani di avere informazioni valide e chiare (corredate anche da apposito materiale esplicativo) sulle opportunità lavorative in relazione al proseguimento degli studi. L’inserimento del mondo del lavoro sembra essere, per questi giovani, un orizzonte vago e indistinto. Quale futuro? Studiare per cosa? Domande banali, ma caratterizzate da una situazione sociale estremamente confusa .

Per offrire un servizio più efficiente e dettagliato, durante la giornata sono stati anche allestiti stand informativi a disposizione degli studenti per illustrare le opportunità lavorative e i vari percorsi di inserimento nel mondo del lavoro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 639 volte, 1 oggi)