SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inizierà lunedì 13 novembre la seconda fase dei lavori di sistemazione della strada provinciale n. 227 Ascoli – Porto d’ascoli, meglio nota come “soprelevata”, in territorio di S. Benedetto.Conclusasi la prima alcune settimane fa con la posa del nuovo manto bituminoso e il rifacimento della segnaletica, si procederà adesso alla sistemazione dei giunti tra una campata e l’altra. Si tratta di ristrutturare i punti di congiunzione che, con gli anni, si sono deteriorati a causa delle continue oscillazioni e dilatazioni provocate dalle escursioni termiche. Il lavoro eseguito dall’associazione temporanea d’imprese Piccioni – Lungarini consisterà nel “tagliare” la carreggiata con un solco largo circa 50 centimetri e profondo circa 10, introdurre speciale materiale viscoelastico, quindi rifare le guaine e le relative bitumazioni.

Per ridurre al minimo i disagi agli automobilisti si procederà per tratti e per singole corsie di marcia. In pratica da lunedì i tecnici lavoreranno lungo la corsia nord (direzione S. Benedetto centro) nel tratto compreso tra gli svincoli di via Scarlatti e via del Mare. La corsia sud servirà a far defluire il traffico a senso unico alternato, regolato da appositi impianti semaforici mobili. Successivamente si lavorerà sulla corsia diretta a sud e l’altra servirà a far transitare le auto. Poi i lavori si sposteranno nel secondo tratto, quello compreso tra lo svincolo di via del Mare e la zona dell’hotel Quadrifoglio. Anche in questo caso si lavorerà su una corsia per volta mentre l’altra resterà aperta a senso unico alternato.

E’ importante sottolineare che i semafori funzioneranno anche a cantieri chiusi (non è evidentemente possibile aprire una strada attraversata da una “trincea”): quindi il Servizio viabilità della Provincia ha predisposto una sorveglianza anche nelle ore notturne per garantire la sicurezza delle auto in transito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 450 volte, 1 oggi)