SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fuori Catanzaro, Gela e Torres, dentro Ancona, Pro Sesto e Massese. Queste le novità di rilievo in ordine alla stagione di serie C1 edizione 2006-2007, al via il prossimo 27 agosto.
L’ufficialità dell’esclusione dalla terza serie di queste tre formazioni, stante il parere negativo della Covisoc, lascia tre “caselle” vuote: saranno quasi certamente riempite dalle citate Ancona, Pro Sesto e Massese, in cima alla lista delle società ripescabili.
Le parole del Commissario straordinario Guido Rossi, del resto – «Per le società che non hanno presentato ricorso alla Coavisoc, la decisione negativa espressa dalla Covisoc è ormai divenuta inoppugnabile» – lasciano poco spazio alle speranze delle tre società meridionali, alle quali resta solo la “consolazione” chiamata Lodo Petrucci – peraltro entro oggi dovranno manifestare una dichiarazione con cui mostrare il proprio interesse a beneficiarne.
In merito all’Ancona va infine sottolineato come in questi ultimi giorni stia tenendo banco la questione societaria: la famiglia Schiavoni infatti, dopo la contestazione attuata dalla tifoseria organizzata biancorossa, sta meditando di lasciare e mettere in liquidazione il sodalizio di via della Tecnica. Se davvero si dovesse verificare il disimpegno dell’attuale reggenza dorica, la posizione dell’Ancona si farebbe certamente più complicata. Ma per il momento siamo solo alle parole. Seguiranno anche i fatti?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 915 volte, 1 oggi)