STADIO: Comunale. L’impianto lumezzanese è di recente costruzione (1987) e vanta una capienza pari a 4.150 posti, disponendo però di due soli settori (mancano le curve): la tribuna, interamente al coperto, e la gradinata, dove peraltro vengono fatte sistemare le tifoserie ospiti. Lontano dal centro della città circa un chilometro e mezzo, il Comunale, oltre a vedere i propri gradoni praticamente sempre deserti, risulta penalizzante per i tifosi e per la squadra locale, in virtù della pista di atletica che distanzia notevolmente gli spalti dal terreno di gioco.
Segnaliamo che precedentemente al citato 1987, il Lumezzane disputava le sue partite casalinghe allo stadio Rossaghe.
TIFOSERIA: praticamente impossibile parlare di una tradizione ultras per il piccolo Lumezzane. Al Comunale e in trasferta solo qualche volenteroso appassionato presenzia al seguito della simpatica squadra lombarda, spesso senza striscioni, bandiere e quanto si addice ad ogni gruppo ultras che si rispetti.
La ‘lacuna’ è legata in parte al piccolissimo bacino di utenza che (non) può vantare una squadra come il ‘Lume’, dall’altro dalla vicinanza (20 chilometri) a Brescia o comunque a tanti altri centri che in regione respirano e vivono calcio di un certo livello ormai da una vita (ci riferiamo soprattutto a Bergamo). Infine non bisogna dimenticare che le fortune dei rossoblù sono assai recenti, in pratica dalla prima promozione in C2 datata 1993. Ciononostante i pochi che seguono le sorti della compagine valgobbina meritano rispetto, se non altro perché rinunciano a ben altri palcoscenici pur di restare al fianco del piccolo Lumezzane, capace peraltro nell’ultimo decennio di andare persino vicino alla B.
Tre gruppi in ogni caso hanno accompagnato, con fortune alterne e con costanza mai integerrima, le gesta del Lumezzane Calcio: i Warriors, il Neuro Group, gli Ultras e, soprattutto, i Kapovolti, i quali sono tornati a calcare gli scalini della tribuna (zona laterale) del Comunale, dopo qualche stagione di assenza, proprio da quest’anno (Nuovi Kapovolti).
Da ultimo segnaliamo i numeri assai contenuti che la tifoseria rossoblù è solita esprimere. Nel torneo in corso gli abbonati sono appena 414 e la media fatta registrare sinora (quattro partite tra le mura amiche) è di appena 557 unità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 760 volte, 1 oggi)