SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Durante uno scavo sulla banchina del porto di S. Benedetto è stata trovata un bomba inglese inesplosa della seconda guerra mondiale. L’ordigno sarà disinnescato e fatto brillare nella mattinata di lunedì 20 giugno dagli artificieri del sesto Reggimento pionieri dell’Esercito. A tale scopo un’area di 300 metri a sud e 400 metri a nord dal luogo del ritrovamento sarà completamente evacuata per almeno un paio d’ore.
Ieri pomeriggio in Prefettura ha avuto luogo un incontro a cui hanno partecipato rappresentanti delle Forze dell’ordine, delle società che erogano servizi (acqua, luce,gas) nonché delle Ferrovie dello Stato.
L’area interessata comprende infatti anche il rilevato ferroviario e, durante le operazioni, sarà interrotto il transito dei treni e l’erogazione del gas.
Stamane nuovo vertice in Municipio tra il sindaco Domenico Martinelli e i tecnici comunali per definire le modalità di evacuazione della zona.
Il provvedimento sarà emanato nelle prossime ore ed interesserà circa 630 cittadini e coloro che operano nelle aziende della zona, i quali dovranno abbandonare abitazioni e luoghi di lavoro a partire dalle prime ore del mattino di lunedì.
L’operazione di disinnesco sarà avviata alle 8,40 e durerà per un tempo compreso tra i 30 minuti e le due ore, dopo il quale l’ordigno (lungo 80 centimetri, del diametro di 27, del peso di circa 150 chilogrammi) sarà trasferito in luogo sicuro e fatto brillare.
Le vie interessate dal provvedimento sono: Via Dandolo, Via Pescatore, Via Pigafetta, Via Vespucci, Via Marco Polo, Via De Gama, Via Brin, Via Bragadin, Via Manin, Via Pisani, Via Morosini (dal civico 2 al 10 e dall’1 al 37), Via Marsala (dal 50 al 140 e dal 37 al 103), Via Calatafimi (dal 158 al 226 e dal 141 al 199), Via Dari (dal 48 al 102 e dal 39 al 45), Via Colombo (dal 46 al 102 e dal 39 al 113), Via Banchina di Riva Malizia, Via Marinai d’Italia (tratto compreso tra via Marin Faliero e via Manin).
Nelle prossime ore saranno indicati i luoghi dove le persone che lo vorranno potranno attendere prima di rientrare nelle abitazioni. Naturalmente tutta la zona interessata sarà interdetta alla circolazione e pattugliata dalle forze dell’ordine.
Saranno inoltre attivi mezzi pubblici per trasportare le persone nei luoghi di raccolta e mezzi appositi per le persone impossibilitate a muoversi.
Per segnalare problemi particolari ci si può rivolgere alla Sala operativa della Polizia Municipale (0735/892211) o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (0735/794405 – 794433 – 794555).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 552 volte, 1 oggi)