SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Era riverso a terra, ridotto in fin di vita con il cranio fracassato. La macabra scoperta è stata fatta mercoledì sera, intorno alle 22.30, da un passante che stava attraversando una stradina in contrada Monterenzo, zona collinare del quartiere Ragnola. L’uomo è con ogni probabilità un extracomunitario: le sue generalità non sono note poichè al momento del suo ritrovamento non aveva con sè documenti.
Sul fatto sono scattate le indagini dei carabinieri di S.Benedetto. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe stato aggredito, colpito ripetutamente con un corpo contundente e poi abbandonato in fin di vita sul ciglio della strada.
La vittima ora è ricoverata in condizioni gravissime all’ospedale Torrette di Ancona: nell’aggressione ha riportato lo sfondamento del cranio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 786 volte, 1 oggi)