SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ieri pomeriggio la Giunta ha approvato gli atti amministrativi relativi alla manovra finanziaria per il 2005 da sottoporre all’esame del Consiglio comunale. Si tratta del bilancio di previsione 2005, del pluriennale 2005/2007 con relativa relazione previsionale e programmatica, delle tariffe ICI, TARSU e addizionale IRPEF.
Per quanto riguarda le grandi voci del bilancio, per quest’anno si prevede un movimento, tra entrate ed uscite, di quasi 69 milioni di euro. Le entrate tributarie ammonteranno a 32 milioni (il 46,56% del totale) mentre, sul fronte spese, si registreranno uscite per spese correnti per 39,6 milioni (il 57,43%) mentre quelle in conto capitale ammonteranno a 19,2 milioni di euro (27,93%).
Per quanto concerne tasse ed imposte, vengono confermate le vecchie aliquote dell’addizionale IRPEF (0,5%) e della Tassa per lo smaltimento dei rifiuti (TARSU), che dunque non subirà aumenti. Più articolato il discorso per l’ICI, con le aliquote differenziate per tipologia di immobile. Le variazioni rispetto allo scorso anno sono: aliquota del 9 per mille per le abitazioni per le quali, al 31 dicembre scorso, non risultano registrati contratti di locazione da almeno due anni. Aliquota del 7 mille per quelle affittate per meno di 90 giorni durante il 2005 o non affittate alla data del 1° gennaio scorso.Aliquota del 6,50 per mille per le abitazioni affittate alla data dell’1/1/2005, oppure affittate per oltre 90 giorni durante il 2005.
Scende invece dal 4,60 al 4,30 per mille l’aliquota ICI per le abitazioni principali, immobili di categoria catastale C/6 (autorimesse), C/7 (tettoie) e C/2 (magazzini e depositi se di pertinenza dell’abitazione principale). Confermata infine l’aliquota del 3 per mille per gli immobili affittati con il cosiddetto “canone di locazione concordato? tra associazioni degli inquilini e dei proprietari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)