SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ottima prova della Tecno-Radio Azzurra Riviera delle Palme C/5 che s’impone di misura nel difficile derby contro il Futsal Grottammare: alla fine il 2-1 è un risultato che porta punti importanti alla classifica dei sambenedettesi e che lascia molto rammarico ai grottammaresi che non hanno demeritato. Davanti ad un pubblico numeroso, quello delle grandi occasioni, le due formazioni hanno dato vita ad una partita vibrante, dall’alto valore agonistico, condita da colpi di gran classe da entrambe le parti.
Mister Aureli finalmente poteva contare su gran parte del proprio organico recuperando parecchie pedine, tra le quali l’esperto capitano Grossi Leonardo, insostituibile al centro della difesa, mentre il Grottammare, eccetto lo squalificato Fiori, faceva scendere in campo i suoi uomini migliori.
L’inizio della gara era ad appannaggio degli ospiti, abili nello sfruttare la velocità dei suoi avanti: solo il palo fermava un diagonale del bianco-azzurro Baldoni. Tuttavia erano i padroni di casa a portarsi in vantaggio con Camela, con un preciso ‘piattone’. Il Grottammare subiva il colpo ed incassava poco dopo la seconda marcatura, stavolta ad opera di Di Battista, autore di un’ottima giocata: lancio di Grossi, bellissimo stop al volo e tiro immediato. Si chiudeva quindi sul 2-0 la prima frazione di gioco.
La seconda era tutta di marca ospite, nell’intento di ribaltare il risultato: il Grottammare, nell’attuare una pressione martellante, sfiorava più volte la marcatura, soprattutto con Mora il quale deliziava il pubblico con delle ottime giocate, purtroppo per lui alla fine infruttuose (solo un palo). La Tecno rispondeva con delle veloci ripartenze (pericolose quelle di Palmisio e Capriotti Luca…buono il suo esordio in prima squadra) ed alla fine solo il palo fermava di nuovo Di Battista. La rete del Futsal arrivava in pieno recupero grazie a Capriotti, ma oramai era troppo tardi.
Insomma, la formazione rossoblu si conferma “bestia nera? per il Grottammare che ora si deve guardare anche le spalle: la classifica nelle retrovie è molto corta. Proprio per tale ragione la vittoria per la Tecno acquista un valore particolarmente importante: le consente di risalire un po’ la china e di guardare al futuro con maggior ottimismo. Il difficile sarà ripetersi venerdì prossimo sul difficile campo dell’Acli S.Giuseppe Jesi (terza in classifica).

Formazione scesa in campo: Palumbo, Capriotti L., Di Benedetto, Angelini, Pallotta, Grossi L., Spina, Palmisio, Sgrilli, Di Battista, Camela, Maranesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 315 volte, 1 oggi)