CUPRA MARITTIMA – Pezzi di storie raccontate a scatti, il fascino di fotografie che testimoniano attimi. La mostra “Dittici, Narrazioni fotografiche” vuole sorprendere il visitatore grazie all’abilità di tre artisti, Fabio Mantovani, Kei Nagayoshi, Marco Scozzaro, di giocare con le immagini, accostandole, per loro scelta o per puro caso, e creando nuove interessanti realtà.
La mostra, che verrà inaugurata domenica 2 novembre alle ore 18 presso la Galleria Marconi di Cupra Marittima e resterà in esposizione fino al 27 dello stesso mese, curata da Luca Panaro, rappresenta il secondo appuntamento della rassegna “Gallerista sull’orlo di una crisi di nervi”, rassegna apertasi con la collettiva sPRIGIONIe, che ha portato a Cupra uno spaccato di fermenti artistici provenienti dalla calda Sicilia.
Dunque un nuovo interessante appuntamento alla Galleria Marconi con i dittici fotografici dei tre artisti che avvicinano «pezzi di mondo», come ha dichiarato Panaro, «che vengono decontestualizzati e inseriti uno accanto all’altro formando una realtà distinta, possibile solo in fotografia e frutto del contatto fra le immagini. Fabio Mantovani, Kei Nagayoshi e Marco Scozzaro si servono della macchina fotografica per indagare aspetti differenti della realtà, ma scelgono il dittico come linguaggio comune. Probabilmente il doppio fotogramma è utilizzato dai tre autori per rafforzare le possibilità narrative della fotografia; offrendo una lettura univoca del soggetto rappresentato, oppure, al contrario, ricercando quella pluralità di significati che il mezzo è pronto a restituirgli».
La Galleria è aperta tutti i giorni dalle 16 alle 20, esclusa la domenica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.211 volte, 1 oggi)