Riviera delle Palme, 13 febbraio 2005
Primo tempo assolutamente noioso per colpa della Samb che non ‘aggredisce’ come dovrebbe il Cittadella. Gli ospiti cercano di approfittarne ma i loro attacchi sono sterili e procurano appena un paio di mischie. E’, invece, più pericolosa la Samb nel finale di frazione grazie però a due prodezze di da Silva e Leon e non per merito della supremazia di gioco.
Forse Da Silva non ha caratteristiche tecniche e fisiche per fare l’unica punta (almeno nelle partite casalinghe) e gli avversari lo sovrastano. Sembra d’accordo anche mister Ballardini che inizia la ripresa con Bogliacino più avanzato. Ma serve una prodezza di Taccucci a portare in vantaggio la Samb grazie ad un colpo di testa che finisce sul braccio du Stancanelli in piena area di rigore. Penalty trasformato da Leon.
Un gol che cambia la fisionomia della gara. Ballardini però evita di stravolgere l’assetto tattico sostituendo punta con punta. Fa bene perchè non concede campo al Cittadella che prova a recuperare ma ci va vicino una sola volta con una mischia che non ha però gli effetti desiderati. Si conclude con una vittoria meritata dei rossoblù che rafforzano la propria posizione nell’alta classifica. Da sottolineare che per la prima volta la Samb ha vinto due vittorie di fila.
Nel dopo gara il mister ha confermato la nostra impressione. “La gara era difficile, ha detto, e serviva giocare con giudizio per ottenere il massimo contro avversari che facevano un pressing asfissiante che i miei ragazzi hanno sofferto come immaginavo. Le severe critiche provenienti dalla tribuna poi non facilitava il loro compito?. Sono molto d’accordo perchè anch’io ho pensato la stessa cosa durante la gara: uno delle maggiori difficoltà per chi gioca al calcio è quella di estraniarsi dalle grida del pubblico ed i nostri non possono ancora essere vaccinati in questo senso. Ora andremo a Benevento, contro una squadra molto forte: un risultato positivo potrebbe cambiare definitivamente e positivamente per noi, la storia di questo campionato.
Arbitro: 6,5
Qualche errore ma veniale. Vede bene le situazioni importanti, rigore compreso. E’ bravo anche ad ammonire l’essenziale senza farsi prendere la mano dai giocatori.
Avversario: 6
E’ una squadra, a parer mio, da metà classifica ma forse è poco convinta dei propri mezzi. Oggi, specialmente nel 1° tempo, poteva tentare di più ma non l’ha fatto. Si dovrebbe salvare senza soffrire.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 464 volte, 1 oggi)