0

Detenuti al lavoro con i dipendenti della Provincia

Al mattino si occuperanno di manutenzione del verde sul territorio teramano, nel pomeriggio saranno impegnati in attività della Fattoria Sociale di Rurabilandia ad Atri. L’intento è quello di ricostruire il canale con il mondo esterno interrotto dal carcere, sul quale poi basare il reinserimento sociale.

0

Ospedale Val Vibrata, il Pdl: «Sì ai privati, ma a determinate condizioni»

L’avvio di uno studio epidemiologico sul territorio, l’istituzione di una Commissione che vigili sul processo di privatizzazione, l’inserimento nel bando di clausole che preservino il nosocomio di Sant’Omero nella sua funzione pubblica e lo trasformino in un centro di eccellenza. Il centrodestra teramano si propone come «interlocutore tra Asl e Regione» e apre anche ad una collaborazione con gli altri partiti.

0

Convocati gli “stati generali del sociale”

L’assessore provinciale Renato Rasicci incontrerà i delegati dei 47 Comuni del Teramano per la presentazione del piano di interventi 2010 e la discussione di progetti ed iniziative già avviati nel settore, tra cui la “rete antiviolenza” e l’“amministratore di sostegno”.

0

Disabili, nuove opportunità di inserimento lavorativo

Grazie al progetto pionieristico “Classificazione Icf” della Provincia di Teramo si migliorano le capacità di incrocio domanda-offerta di lavoro per le categorie protette. L’ente è il primo in Abruzzo ad aver fatto propria la sperimentazione e tra gli undici territori-pilota in Italia.

0

L’integrazione nasce tra i banchi di scuola

La Provincia di Teramo lancia il progetto di mediazione culturale in 28 direzioni didattiche con un alto numero di bambini immigrati. Tra gli obiettivi facilitare l'inserimento in classe degli studenti immigrati, alfabetizzazione, sostegno ai docenti, eventuale recupero extra-scolastico, intermediazione nei rapporti tra scuola e famiglia.

0

La Provincia: «I Rom condannino l’omicidio»

«Per evitare di innescare una spirale di odio e violenza è necessario che la comunità rom condanni con fermezza l’omicidio»: il vicepresidente della Provincia Renato Rasicci incontrerà Nazareno Guarnieri, presidente regionale dell’”Opera Nomadi RomSinti” per chiedere un impegno concreto affinchè si eviti di inescare nella comunità una spirale di violenza e odio.