8

Le Primarie (così) sono la distruzione dei Partiti

Perché dover sacrificare tempo e denaro da dedicare a spritz e movida, se poi basta trovare un leader vincente e mesi o anni di studi e analisi vanno a farsi benedire? Le mediazioni e il confronto sostituite da una "vincente" operazione di comunicazione. Così tutto diventa personale e a-politico, il dissenso scompare perché chi vince avrà sempre ragione

9

Per Gaspari & Co la vittoria di Perazzoli è un disastro. E quella maglia di Curzi…

Si sta lavorando per un'aggregazione alternativa capace di raccogliere il consenso dei delusi dalla vittoria dell'ex consigliere regionale. Sel, Verdi, ex Idv, delusi del Pd e nemici storici ricompresi in quel "fuori tutti" affermato dopo la vittoria delle Primarie sono al lavoro. E nel "cerchio magico" dell'attuale sindaco si pensa anche all'ipotesi di candidare Paolo Canducci, da sempre avversario dei perazzoliani

5

Primarie Pd, ha vinto Paolo Perazzoli come era nelle corde

È finito ieri il primo lungo round verso la designazione del successore di Giovanni Gaspari. L'ex sindaco si è confermato leader del Partito come qualche anno fa. Da oggi ne inizia un altro tra lo stesso Pd, il M5S, Forza Italia, Fratelli d'Italia e una o più liste civiche. Al contrario di altre volte, prevedo una lotta meno aspra di quella che abbiamo vissuto nel mese scorso