x
scopri CHI SIAMOscrivi alla Redazione
Riviera oggi

Tag: mario draghi

mario draghi

Capire Mario Draghi. Non è Monti. Sarà ancora “pilota automatico”: Conte lo usava ma non capiva

Ha alle spalle tre decenni di lacrime e sangue: dalla liquidazione dell'industria di Stato negli Anni '90 alla lettera del 2011 che ha imposto l'austerità e guidato, con la complicità di Napolitano e Mattarella, i governi Monti, Letta, Renzi e Conte. La macchia della Grecia. Ma anche l'opposizione all'ottusità ordoliberista tedesca, sia alla Bce che all'inizio della pandemia. Dovrà però applicare il Recovery Fund: les jeux sont faites?

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

Pastrello: “Opzione Draghi rinazionalizza la politica monetaria, o sarà miseria. Per M5S ultima chance, ma c’è chi vuole il Mes”

L'economista, tra i firmatari del manifesto per gli eurobond ("Ma non ci credo") segnala invece l'importanza della posizione dell'ex presidente della Bce: "Infantilismo della sinistra non fa cogliere la portata delle sue parole: va contro la religione del debito prussiana". Tra coronavirus, crisi ed euro, uno sguardo lucido sull'attualità

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

Il Mondo Nuovo è adesso. In un mese si decide tutto: di qua il coraggio, di là rovina e distruzione

L'epidemia del coronavirus porta morte e distruzione e con sé un momento epocale, dove convergono in un definitivo faccia a faccia decenni di lotte contro il mainstream e il volto duro del Potere. Draghi con la sua lettera al Financial Times accredita la controinformazione e rade al suolo il servilismo della propaganda liberista. Chi vincerà si saprà presto

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

Taccia chi ha tagliato la Sanità. Un passato che non deve tornare più

L'Osservatorio Gimbe ha calcolato 37 miliardi di definanziamento al Sistema Sanitario Nazionale. Responsabilità che hanno nomi e cognomi: dalla lettera di Draghi-Trichet all'avvento di Monti, e poi governi incapaci di invertire la tendenza. I documenti e l'occasione storica per il governo in carica: ribaltare il paradigma imperante

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

Mario Draghi dal bazooka alle bazzecole

Agire concretamente per ridurre l'inflazione e dichiarare costantemente di volerla aumentare con mezzi inadatti sembra davvero una comica. Che finirà in tragedia, perché questa Europa rischia di essere salvata o dalla guerra o dall'esplosione di egoismi incontrollabili e non, purtroppo, da chi le si contrappone con la logica e con la forza della Costituzione Italiana

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

Quantitative Easing, la (seconda) più grande truffa della storia

Un guazzabuglio burocratico e pieno di vincoli per sperare in un po' di svalutazione. Ma la mossa di Draghi è l'ennesima dimostrazione che la quantità di denaro che può essere creata è infinita ma questa viene "regalata" soltanto all'1% più ricco mentre il popolo deve sopperire con le austerità e le tasse fino all'ultimo centesimo

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

L’Austerità è finita, viva l’Austerità. Ah, ah, ah

Nessuna marcia indietro: Renzi e Padoan prevedono una pressione fiscale mai sotto il 43%, 25 miliardi di tasse in più rispetto alla spesa pubblica, disoccupazione mai sotto il 12%. Intanto la sospirata "svolta" francese non trova neanche un riquadro sui giornali d'Oltralpe mentre per il Tg1 è la notizia di apertura. Mettiamo agli atti

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

Il tuo lavoro, la tua famiglia: devi dare certezza agli investitori

Siamo tornati all'Ancien Régime e le Maria Antonietta di oggi continuano a ripetere che il sistema è uno e immutabile, quasi fosse ancora una imposizione divina. Così le tasse che paghi e i tagli alla spesa non servono a vivere meglio, ma a garantire il nuovo Primo Stato: i detentori di ricchezza finanziaria

di Pier Paolo Flammini
mario draghi

Draghi ma che dici? Schizofrenia Bce, allarme

Se qualcuno dicesse che devi pedalare più forte e ad ogni metro sgonfiare un po' le ruote per arrivare al "pareggio di bilancio" (solo cerchioni) lo prendereste per pazzo. Draghi dice le stesse cose, ma sull'economia, ovvero sulla nostra vita, ma ovunque trova il tappeto rosso. Eppure è deduttivo...

di Pier Paolo Flammini